Support All About Jazz

All About Jazz needs your help and we have a deal. Pay $20 and we'll hide those six pesky Google ads that appear on every page, plus this box and the slideout box on the right for a full year! You'll also fund website expansion.


I want to help
1

Lubos Soukup: Through the Mirror

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Lubos Soukup: Through the Mirror Il secondo album da leader del sassofonista ceco Lubos Soukup è un lavoro dagli intenti ambiziosi, e per vari aspetti riuscito, che porta il suo quartetto al confronto con differenti ambiti espressivi: da un lato dinamiche orchestrazioni jazz di taglio mainstream e dall'alto sperimentazioni cameristiche di stampo contemporaneo.

Dopo aver studiato al conservatorio di Praga e alla polacca Academia Muzyczna Szymanowskiego di Katowice, Soukup ha perfezionato i suoi studi al conservatorio di Copenhagen dove ormai risiede. È membro dalla band scandinava Madhas, del quintetto ceco-polacco Inner Spaces e di altri gruppi. Un respiro internazionale che ritroviamo in questo disco, che riunisce 14 musicisti di cinque diverse nazioni per un progetto da lungo tempo accarezzato.

Autore di tutti i brani e sassofonista d'impronta shorteriana, Soukup evidenzia ottime doti soliste e di scrittura, riuscendo in qualche brano (ma soprattutto in "Prisoner") a coniugare originalmente le parti degli archi in un'orchestrazione jazz di taglio contemporaneo.
Gli altri brani presentano situazioni musicali diverse. Abbiamo il soprano del leader e il pianoforte di Christian Pabst in primo piano col solo quartetto ("Slav in Scandinavia"), brani orchestrali mainstream con Soukup al tenore ("Shaman"), altri con limitati (ma efficaci) innesti degli archi nella stessa estetica ("Street," "On the Wings of a Story"), temi cameristici per il solo Epoque Quartet ("The Unbearable Lightness of Being") e altri in cui la dimensione classico contemporanea degli archi fa da introduzione a quella jazzistica portando a due quadri radicalmente diversi.


Track Listing: Street; On the Wings of a Story; The Unbearable Lightness of Being; Shaman; Slav in Scandinavia; Mirror; Cookin'; Prisoner; Under the Sky; Through the Mirror.

Personnel: Lubos Soukup: clarinetto, sax tenore e soprano; Christian Pabst: pianoforte; Joel Illerhag: contrabbasso: Morten Haesum: batteria. con:
Gerard Presencer, Mads la Cour: tromba, flicorno; Nicolai Schultz: flauto, piccolo; Anders Banke: cl. basso; Petter Severin Hangse: trombone; André Jensen: tuna, trombone basso; Epoque Quartet: David Pokorný: violino; Vladimír Klánský: violino; Vladimír Kroupa: viola; Vít Petrásek:violoncello.

Year Released: 2013 | Record Label: Animal Music




Related Video

Shop

  • Street
    Street
    Lubos Soukup
    Through the Mirror
CD/LP/Track Review
Read more articles
Through the Mirror
Through the Mirror
Animal Music
2014
buy

Post a comment

comments powered by Disqus

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.