All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Mostly Other People Do the Killing: This Is Our Moosic

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Mostly Other People Do the Killing: This Is Our Moosic
Chi sentenzia che da parecchio tempo a questa parte il jazz americano produce poco o nulla di interessante e che il futuro della musica afroamericana si trova nel Vecchio Continente, basta vedere cosa succede a casa nostra, nelle terre scandinave o nei paesi balcanici, dovrebbe ascoltare, tra gli altri, dischi come questo.

Nulla di rivoluzionario, si capisce, nessuna millantata originalità o ennesima fantomatica "nuova via," semplicemente, si fa per dire, un album di grande musica, creata da quattro ragazzacci americani che suonano in maniera strepitosa, che conoscono a menadito la storia della musica americana e che, soprattutto, hanno idee da vendere.

Prendete l'iniziale "Drainlick". Un walkin' bass poderoso ed elastico che suggerisce il groove, l'entrata della batteria che si produce in un assolo quasi free per poi assecondare il pulsare del basso, tromba e sax che inanellano un riff difficile da dimenticare con il brano che sembra scivolare verso i territori di un soul jazz di classe e invece... Invece la tromba di Peter Evans si addentra con fare furtivo e spiritato in zone di improvvisazione libera, soave e accattivante, mentre il sax soprano disegna arabeschi raffinati e acidi al contempo, trasportando il brano su un altro livello di ascolto e di lettura.

Tecnicamente "Drainlick" è un boogaloo, concretamente è l'insieme di mille cose, è il manifesto musicale di un gruppo che scherza già dal nome della band, improbabile, e dal titolo dell'album, geniale riferimento al nume tutelare ampiamente citato nelle note di copertina, ma che quando suona fa le cose tremendamente sul serio. L'insegnamento di libertà profetizzato da Ornette si respira a piene mani nel corso di tutto l'album, così come il rispetto verso qualsiasi forma di tradizione musicale, dal dixieland degli Anni Venti alle canzoni di Billy Joel, dal ruspante hard bop al canonico blues, rispetto che si traduce in una completa manipolazione del materiale sonoro attraverso una fantasia senza confini, una originalità mai pacchiana, un gran senso dell'umorismo, una buona dose di autoironia ed una padronanza dello strumento fuori dal comune.

Difficile raccontare con le parole This Is Our Moosic [un ulteriore passo avanti rispetto all'ottimo disco precedente Shamokin!!!], molto meglio lasciarsi trasportare in un viaggio ricco di sorprese e di invenzioni - la conclusiva "Allentown" di Billy Joel nella sua apparente semplicità è un ghiotto boccone - che faranno storcere il naso ai puristi ma che assicurano un piacere viscerale all'ascoltatore e confermano il proliferare di talenti nel mondo del jazz al di là dell'Atlantico.

Track Listing

01. Drainlick; 02. Two Boot Jacks; 03. Fagundus; 04. The Bats in Belfry; 05. East Orwell; 06. My Delightful Muse; 07. Biggertown; 08. Effort, Patience, Diligence; 09. Allentown.

Personnel

Peter Evans (tromba); Kevin Shea (batteria); Jon Irabagon (sax alto, sax tenore), Moppa Elliott (basso).

Album information

Title: This Is Our Moosic | Year Released: 2009 | Record Label: Hot Cup Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read The Lockdown Blues
The Lockdown Blues
Professor Cunningham and His Old School
Read Symbiosis
Symbiosis
Jeff Coffin / Derek Brown
Read Garden of Expression
Garden of Expression
Joe Lovano, Marilyn Crispell, Carmen Castaldi
Read Rain Painting
Rain Painting
John Stowell & Dan Dean
Read Beyond
Beyond
Futari (Satoko Fujii / Taiko Saito)

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.