All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Dave Brubeck Quartet: Their Last Time Out 1967

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
26 dicembre 1967. È una data storica, che segna l'ultimo concerto di un quartetto tra i più popolari di tutto il jazz. Più che un concerto, è un viaggio a ritroso nella memoria musicale di una formazione che ha attraversato imperiosamente la scena musicale americana tra gli anni '50 e '60. Si è detto già ogni cosa della loro musica, giocata su metri irregolari ora divenuti moneta corrente del jazz.

La ritroviamo ora in tutta la sua aurea classicità in questo doppio CD che ha un valore non solo estetico ma documentario nel segnare l'atto finale di un gruppo esemplare nel suo equilibrio dinamico. È una musica complessa nella sua logica strutturale, un sontuoso laboratorio d'indagine per sottrazioni e addizioni di forze che hanno l'improvvisazione come comune denominatore.

È tutto fuorché una musica sobria, carezzevole come troppo superficialmente si è tentato di spacciarla se si ascolta con attenzione il muscolare drumming di Joe Morello in "St. Louis Blues". C'è dietro una progettualità sperimentale che si manifesta con maggiore forza in esibizioni live come questa. Brubeck è il nume tutelare di una dimensione espressiva magniloquente dove emerge ancora una volta il sax alto vellutato di Paul Desmond. L'inventiva e l'eloquio sono quelli delle occasioni migliori, per produrre assoli meravigliosamente caratterizzati da una eccezionale coerenza narrativa. Il perfetto interplay e la gioia ben percepibile di suonare spiegano il successo e la popolarità di un gruppo entrato nell'olimpo imperituro del jazz.


Track Listing: CD 1 01. Introduction; 02. St. Louis Blues;03. Three To Get Ready; 04. These Foolish Things (Remind Me of You); 05. Cielito Lindo; 06. La Paloma Azul; 07. Take the 'A' Train; 08. Someday My Prince Will Come. CD 2 01. Introduction of the Members of the Quartet; 02. Swanee River; 03. I'm In A Dancing Mood; 04. You Go to My Head; 05. Set My People Free; 06. For Drummers Only; 07. Take Five.

Personnel: Dave Brubeck (pianoforte); Paul Desmond (sax alto); Eugene Wright (contrabbasso); Joe Morello (batteria).

Title: Their Last Time Out 1967 | Year Released: 2012 | Record Label: Sony-Legacy Music

Tags

comments powered by Disqus

Shop

Start your shopping here and you'll support All About Jazz in the process. Learn how.

Related Articles

Read Friendly Signs Album Reviews
Friendly Signs
By Don Phipps
February 22, 2019
Read The Adventures of Mr Pottercakes Album Reviews
The Adventures of Mr Pottercakes
By Roger Farbey
February 22, 2019
Read Free Fall Album Reviews
Free Fall
By Glenn Astarita
February 22, 2019
Read The Largo And The Lame Album Reviews
The Largo And The Lame
By Mark Corroto
February 22, 2019
Read Sun Of Goldfinger Album Reviews
Sun Of Goldfinger
By Dan McClenaghan
February 22, 2019
Read Paint The Sky Album Reviews
Paint The Sky
By Andrew J. Sammut
February 21, 2019
Read God Is More Than Love Can Ever Be Album Reviews
God Is More Than Love Can Ever Be
By Karl Ackermann
February 21, 2019