All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

The Heat Death: The Glenn Miller Sessions

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
La libera improvvisazione free vive e profilica nei paesi scandinavi e trova ospitalità nel catalogo della portoghese Clean Feed. Sotto il riferimento a Glenn Miller (accostamento più lontano e irriverente non si poteva trovare) il quintetto Heat Death presenta tre ore di musica legata alla free improvisation europea degli anni settanta. Per intenderci quella di Evan Parker, Peter Brötzmann o della Globe Unity di Alexander von Schlippenbach.

Il percorso dei tre CD si sviluppa in improvvisazioni caratterizzate da furibondi collettivi free e lunghi interventi individuali. La composizione centrale, divisa in quattro parti, è la multiforme ”Myriads of Space” che coniuga episodi d'astratto camerismo a sequenze magmatiche e vibranti, di fortissima tensione.

I componenti del quintetto non sono noti in Italia, se non a coloro che seguono gli sviluppi di un'estetica ormai storicizzata ma capace ancora di colpire e sorprendere. Sono tre norvegesi (Møster, Høyer e Knedal Andersen) e due svedesi (Küchen e Aleklint) di alto valore individuale e fantasiose doti d'interazione. La varietà dei percorsi è favorita dal polistrumentismo dei due sassofonisti che passano di frequente al clarinetto, al flauto e al sopranino, mentre immettono nel tessuto musicale frequenti sorprese. Tra queste ricordiamo il ritualistico pattern ritmico che sostiene il torrenziale assolo di Kjetil Møster alla fine di ”Myriads of Space 1” oppure i marcati contrasti che sottendono il lungo assolo del trombonista Mats Äleklint Quartet all'inizio di ”Unservable Jazz Soup”.

Un disco imperdibile per gli amanti dell'avanguardia storica europea.

CD della settimana.

Track Listing:
CD 1:
Myriads of Space 1; Myriads of Space 2; See Don’t Tell.
CD 2:
Myriads of Space 3; Hear Don’t Say; Unservable Jazz Soup.
CD 3:
Towards the Uncool; A Clandestine Jazz Operation; Myriads of Space 4.

Personnel: Kjetil Møster: tenor saxophone, clarinet; Martin Küchen: alto saxophone, flute; Mats Aleklint: trombone; Ola Høyer: double bass; Dag Erik Knedal Andersen: drums.

Title: The Glenn Miller Sessions | Year Released: 2018 | Record Label: Clean Feed Records

Tags

Watch

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Czech Wishes Album Reviews
Czech Wishes
By Troy Dostert
July 23, 2019
Read More Arriving Album Reviews
More Arriving
By Gareth Thompson
July 23, 2019
Read Wschod Album Reviews
Wschod
By Don Phipps
July 23, 2019
Read Wonderment Album Reviews
Wonderment
By Mike Jurkovic
July 23, 2019
Read Terra Incognita Album Reviews
Terra Incognita
By Karl Ackermann
July 22, 2019
Read Bedroom Tapes Album Reviews
Bedroom Tapes
By John Bricker
July 22, 2019
Read Calenture and Light Leaks Album Reviews
Calenture and Light Leaks
By Don Phipps
July 22, 2019