All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Evelyn Glennie, Jon Hemmersam, Szilárd Mezei, M.J. Stevens: The Core-tet Project

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Evelyn Glennie, Jon Hemmersam, Szilárd Mezei, M.J. Stevens: The Core-tet Project
Quattordici improvvisazioni di durata varia (da poco più di un minuto a quasi nove) compongono questo album dagli esiti abbastanza diversificati. La partenza, e tutta la prima parte, regalano in effetti momenti degni di attenzione, costruzioni non banali, anche ricche (a tratti), diremmo ispirate. Col trascorrere dei brani, tuttavia, viene un po' a mancare non tanto l'elemento sorpresa, quanto proprio momenti capaci di tener viva l'attenzione in quanto tale. Non è neanche tanto un fatto di ripetitività di situazioni già proposte, il che sarebbe già di per sé poco incoraggiante, ma proprio di non riuscire più a trovare—almeno questa è l'impressione—il bandolo della matassa, al limite anche riproducendo situazioni già scandagliate.

La percussionista inglese Evelyn Glennie, che è un po' il collante di tutta l'operazione (l'incisione risale al novembre 2016), si distingue in particolare nell'uso del vibrafono, piuttosto intensivo, e più in generale per un'interpretazione decisamente aromatico-melodica dell'apparato percussivo. A volte le varie personalità danno tuttavia l'impressione di tessere ciascuna la propria tela, col risultato che—come dicevamo—gli esiti finiscono per essere abbastanza alterni, pur regalando anche momenti di grande musica, in particolare, appunto, nella parte inizio-centrale del lavoro.

Più oltre si ha come l'impressione che i quattro (non sempre impegnati tutti in contemporanea, ovviamente) tendano a tirarla un po' troppo per le lunghe, senza trovare di fatto argomenti veramente convincenti da proporre a chi ascolta ("Steel-Ribbed Dance," "The Calling," "Walk of Intensity," "Silver Shore," "The Wake" e "Breath of Validation," globalmente parlando, i brani che ci sentiremmo di segnalare come più riusciti). Forse sforbiciare di un quarto d'oretta la durata totale (che oltrepassa pur sempre i settanta minuti) non sarebbe stata un'opzione da scartare.

Track Listing

Steel-Ribbed Dance; The Calling; Grotesque Fantasy; Walk of Intensity; Iron Stars; Flutter Gaze; Silver Shore; The Wake; Unseen Fires; Crystal Splash; Breath of Validation; Black Box Thinking; Scissor Shower; Rusty Locks.

Personnel

Szilárd Mezei: viola; Jon Hemmersam: guitar; Szilárd Mezei: viola; Michael Jefry Stevens: piano; Evelyn Glennie: percussion.

Album information

Title: The Core-tet Project | Year Released: 2018 | Record Label: Naxos

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.