All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Samo Salamon Quartets: Stretching Out

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Samo Salamon Quartets: Stretching Out
Dal punto di vista fisico, l'ultimo lavoro discografico del chitarrista sloveno Samo Salamon si presenta come un doppio CD. Dal punto di vista musicale, siamo invece di fronte a due album ben distinti. Registrati con formazioni diverse (un quartetto americano ed un quartetto europeo), in periodi diversi (nel 2008 il primo, nel 2012 il secondo), e soprattutto che si sviluppano secondo orizzonti musicali ed estetici così differenti che, forse, avrebbe avuto più senso pubblicarli separatamente. Detto ciò, è anche interessante ascoltare - e mettere a confronto - i due CD, in quanto si ha netta evidenza di come l'approccio strumentale e la musica di Salamon si siano evoluti, siano cresciuti, nel corso di questi ultimi anni.

Il CD registrato con il quartetto americano ci propone infatti un chitarrista all'epoca emergente, molto interessante ed aperto, ma tutto sommato (ancora) legato ai linguaggi della tradizione. I brani si sviluppano secondo solidi criteri compositivi, improvvisativi e melodici. La ricerca timbrica osa, ma non più di tanto. Peraltro, nel quartetto ha un ruolo preminente non tanto la chitarra di Salamon quanto il sax di un Donny McCaslin che, al netto di qualche stilema coltraniano, suonava allora in modo assai più avventuroso di quanto non faccia oggi.

Radicalmente diverso il disco più recente, registrato con il quartetto europeo, che ci propone un Salamon più leader, alfiere di una musica molto personale, libera e destrutturata, il cui baricentro estetico si trova decisamente al di qua dell'Atlantico.

Nuclei tematici ridotti all'osso, a volte appena accennati in chiusura di brano ("Pointe Du Raz"), squarci di libera improvvisazione, delicatissime melodie che sgorgano dal nulla ("Molene"), utilizzo significativo dell'elettronica...

Un ascolto non facilissimo, ma molto gratificante.

Track Listing

My Rain / Kei's Blues; Swamp Area; Ice Storm; The Puffins We Never Saw; Drizzle; Erdeven; The Land of Artichokes; Molene; No Photos!; Oyster Picnic; Pointe Du Raz.

Personnel

Samo Salamon: guitar; Donny McCaslin: tenor saxophone (CD1); John Hebert: bass (CD1); Gerald Cleaver: drums (CD1); Dominique Pifarely: violin (CD2); Bruno Chevillon: bass (CD2); Roberto Dani: drums (Cd2).

Album information

Title: Stretching Out | Year Released: 2013 | Record Label: Samo Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

A Centering Peace
Brian Woodruff Sextet
Five Down Blues
Kyle Asche Organ trio
Long Tall Sunshine
Barry Altschul's 3Dom Factor
Wonderful World
Chris Standring
Hope
Tomas Liska & Invisible World

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.