1

Mario Pavone: Street Songs

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Mario Pavone ha un posto centrale nella musica creativa statunitense, avendo suonato con alcuni dei più importanti innovatori degli ultimi cinquant'anni—come Anthony Braxton, Wadada Leo Smith e Marty Ehrlich—e avendo avuto sodalizi stabili prima con Paul Bley, poi con Bill Dixon e infine con il compianto Thomas Chapin. Dopo la morte di quest'ultimo, con il quale aveva suonato per diciotto anni, Pavone ha registrato quasi esclusivamente con gruppi a proprio nome, l'ultimo dei quali è il sestetto che dà vita a questo notevole CD.

Il cuore del gruppo è costituito dal bassista, dal pianista Peter Madsen e dal batterista Steve Johns, la cui lunga collaborazione garantisce loro un forte affiatamento. Attorno ad essi Pavone costruisce un gruppo caratterizzato da scelte precise a livello di suono: un secondo contrabbassista, Carl Testa, conosciuto in un gruppo di Braxton; un eccellente trombettista, Dave Ballou, che contribuisce anche agli arrangiamenti; infine Adam Matlock, interprete di uno strumento relativamente atipico, la fisarmonica, con il quale Pavone richiama alla memoria il suono dei musicisti di strada italiani, portoghesi e polacchi della sua infanzia.

Sia ben chiaro: in questo Street Songs non c'è molto, almeno esplicitamente, della musica popolare, neppure in tracce come l'iniziale "Elkna," che si basa su un ritmo di danza; al contrario, i due contrabbassi spesso duettano creando spazi meditativi, oasi di calma inquietudine, così come le improvvisazioni a momenti astratte del pianoforte, gli interventi asciutti e mai melodici della fisarmonica, i drammaturgici assoli della tromba (talvolta splendidamente ed esplosivamente sordinata, come in "Cobalt Stories")—rimandano pienamente a quella ricerca musicale da sempre frequentata da Pavone e che qui trova un nuovo capitolo.

Al tempo stesso, tuttavia, Street Songs è un disco dall'ascolto immediato, che a poco a poco cattura anche per la sua complessità, per i sofisticati contributi dei solisti, per l'originalità del suono. In sostanza, è un lavoro completo, di altissimo livello, come può essere quello di un protagonista del jazz contemporaneo qual è Pavone.

Track Listing: Elkna; Streetsong; Cobalt Stories; Short Story; Alban Berg; Mythos; The Dom; Dees; Eyto.

Personnel: Mario Pavone: contrabbasso; Dave Ballou: tromba, flicorno; Peter Madsen: pianoforte; Adam Matlock: fisarmonica; Carl Testa: contrabbasso; Steve Johns: batteria.

Title: Street Songs | Year Released: 2015 | Record Label: Playscape Recordings


Tags

comments powered by Disqus

More Articles

Read Whispers on the Wind CD/LP/Track Review Whispers on the Wind
by Jack Bowers
Published: October 23, 2017
Read Shropshire Lads: Songs to the Poems of AE Housman CD/LP/Track Review Shropshire Lads: Songs to the Poems of AE Housman
by C. Michael Bailey
Published: October 23, 2017
Read Heptagon CD/LP/Track Review Heptagon
by Glenn Astarita
Published: October 23, 2017
Read ON Tour CD/LP/Track Review ON Tour
by John Kelman
Published: October 22, 2017
Read On a Distant Shore CD/LP/Track Review On a Distant Shore
by C. Michael Bailey
Published: October 22, 2017
Read Friends & Heroes: Guitar Duets CD/LP/Track Review Friends & Heroes: Guitar Duets
by Roger Farbey
Published: October 22, 2017
Read "Wanderlust" CD/LP/Track Review Wanderlust
by Bruce Lindsay
Published: April 23, 2017
Read "Morphogenesis" CD/LP/Track Review Morphogenesis
by Karl Ackermann
Published: June 13, 2017
Read "Live From Jazz at the Bistro" CD/LP/Track Review Live From Jazz at the Bistro
by Geannine Reid
Published: May 15, 2017
Read "Genesis, Mystery And Magic" CD/LP/Track Review Genesis, Mystery And Magic
by Mark Sullivan
Published: July 6, 2017
Read "Heaven" CD/LP/Track Review Heaven
by Fiona Ord-Shrimpton
Published: July 3, 2017
Read "Serpentines" CD/LP/Track Review Serpentines
by John Sharpe
Published: December 15, 2016

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.