All About Jazz

Home » Articoli » CD/LP/Track Review

0

Giulio Stermieri: Stopping

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Basta scorrere la scaletta del disco per farsi un'idea dei riferimenti musicali di questo piano trio e apprezzarne preventivamente il coraggio: un brano a testa di Cole Porter, Thelonious Monk, Ornette Coleman e Paul Motian, ben tre di Carla Bley. Non male.

Certo, il coraggio di fare cotante scelte non immunizza dalla possibilità di deludere e far rimpiangere gli originali; ma il giovane pianista Giulio Stermieri, uso a collaborare con jazzisti piuttosto arditi e membro di The Assassins di Francesco Cusa, supera piuttosto bene la prova, indirizzando la formazione sulla strada di una creatività sinergica e di una libertà senza eccessi sperimentali ma ricca di invenzioni sonore, seguendo la lezione che del piano trio data da Paul Bley -marito di Carla, che con Ornette e Motian suonò e che Stermieri ha studiato approfonditamente.

E già l'incipit del CD, giustappunto un brano di Paul Bley, non delude: partenza percussiva del piano che prelude all'ingresso di una ritmica che lavora "alla vecchia," su tempi veloci e trascinanti, ma anche in interazione con il piano. Una modalità che si ripresenta anche in altri brani -per esempio nella conclusiva "Ictus" -ma che altrove lascia spazi a stilemi diversi: "Ida Lupino," per esempio, è sospesa e imprevedibile, mentre "Una Muy Bonita" conserva l'originale spirito ornettiano, adattandolo ai suoni del piano trio.

I due partner di Stermieri lo assecondano perfettamente: l'altrettanto giovane Giacomo Marzi sfoggia al contrabbasso una sorprendente libertà, anch'egli memore dei grandi improvvisatori dello strumento e -senza paura dei suoni "sporchi" o dissonanti -si prende spesso e a lungo la scena; il più esperto Andrea Burani svolge un ruolo atipico, apparentemente defilato, in realtà molto presente con modalità sensibili e sempre opportune.

Coraggio quindi messo a frutto in modo eccellente e che permette la realizzazione di un disco non banale, godibilissimo.

Track Listing: King Korn; You're So Nice to Come Home To; Una Muy Bonita; Ida Lupino; 52nd Street Theme; Once Around The Park; Ictus.

Personnel: Giulio Stermieri: piano; Giacomo Marzi: double bass; Andrea Burani: drums.

Title: Stopping | Year Released: 2017 | Record Label: Auand Records

Tags

comments powered by Disqus

CD/LP/Track Review
Read more articles
Stopping

Stopping

Auand Records
2017

buy

Related Articles

Read Love & Peace CD/LP/Track Review
Love & Peace
by Karl Ackermann
Published: February 20, 2018
Read La Saboteuse CD/LP/Track Review
La Saboteuse
by Chris May
Published: February 20, 2018
Read Cosmic Playground CD/LP/Track Review
Cosmic Playground
by Don Phipps
Published: February 20, 2018
Read Memories of Maynard CD/LP/Track Review
Memories of Maynard
by Nicholas F. Mondello
Published: February 20, 2018
Read For Gyumri CD/LP/Track Review
For Gyumri
by Nenad Georgievski
Published: February 19, 2018
Read Sextet (Parker) 1993 CD/LP/Track Review
Sextet (Parker) 1993
by Mark Corroto
Published: February 19, 2018
Read "A Rift in Decorum: Live at the Village Vanguard" CD/LP/Track Review A Rift in Decorum: Live at the Village Vanguard
by Mark E. Gallo
Published: July 27, 2017
Read "Threes" CD/LP/Track Review Threes
by Hrayr Attarian
Published: July 12, 2017
Read "Live at Barbes: Slavic Soul Party Plays Duke Ellington's Far East Suite" CD/LP/Track Review Live at Barbes: Slavic Soul Party Plays Duke...
by Chris M. Slawecki
Published: March 21, 2017
Read "The Book of Transfigurations" CD/LP/Track Review The Book of Transfigurations
by Hrayr Attarian
Published: May 8, 2017
Read "Pandora's Bag" CD/LP/Track Review Pandora's Bag
by Geannine Reid
Published: July 25, 2017
Read "Serenity Knolls" CD/LP/Track Review Serenity Knolls
by Dan Bilawsky
Published: March 14, 2017