All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Cristina Zavalloni: Special Moon

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
La coerenza tematica (qui la luna, con tutta evidenza) non sempre è una garanzia verso altre coerenze. Quella stilistica, per esempio, al di là dell'eterogeneità del materiale riunito in questo album (Bellini e "Tintarella di luna" sono—e rimangono—piuttosto lontani, per fare un solo esempio). Il primo trittico di brani, in effetti, rappresenta già un bel caleidoscopio di elementi anche piuttosto difformi: l'aplomb di "Vaga luna che inargenti" (qui nella versione di Jan Bang, ma in quella canonica che ritroviamo sul finire ben poco cambia), la docile consequenzialità quasi da berceuse di "Au clair de la lune," inchiodato nella memoria di tutti quanti hanno studiato francese alle medie (ma qui Cristina Zavalloni ne offre una sua traduzione in italiano, come più avanti anche per "Luisa" di Jobim), l'effervescenza sbarazzina di "Tintarella di luna," in cui il suddetto aplomb classicheggiante che la cantante bolognese possiede a piene mani si piega a una lettura, invece, molto in linea con l'originale.

Rimaniamo subito un po' spiazzati, quindi, intuendo un'angolazione un po' troppo intellettualizzata, di testa, priva di pathos emotivo. Meglio va, subito dopo, con la versione squisitamente jazzistica (ma non è questo il punto) di "Blue Moon," seguita dal primo dei due brani interamente della Zavalloni, in francese, vitale, brillante. Prende nel frattempo piede, in particolare, il sax alto di Cristiano Arcelli .

Pare invece indiscutibilmente un sax soprano, per quanto non accreditato, quello che, dopo un "Autumn Nocturne" per soli piano (l'ospite Simone Graziano) e voce, attraversa il bifronte (un tema rumeno e uno griko, cioè greco-salentino) "Colinda -Orrio Tto Fengo," episodio di felice solennità ed evocatività, fra le vette del CD, come ancora, dopo la citata rilettura jobimiana, il celeberrimo "Fly Me to the Moon," anch'esso fortemente jazzificato, tiratissimo. Chiudono il lavoro la già sottolineata seconda versione dell'aria belliniana e il secondo tema targato Zavalloni, di disinvolto gusto vintage.

Track Listing

Vaga luna che inargenti (Jan Bang Version); Al chiaro di luna; Tintarella di luna; Blue Moon; Le tigre et le chat; Autumn Nocturne; Colinda - Orrio Tto Fengo; Luisa; Fly Me to the Moon; Vaga luna che inargenti; La bambina e la luna.

Personnel

Cristina Zavalloni: voice; Cristiano Arcelli: alto and soprano saxophones; Daniele Mencarelli: bass; Alessandro Paternesi: drums; Jan Bang: remix in “Vaga luna che inargenti” #1; Simone Graziano: piano in “Autumn Nocturne”.

Additional information

Title: Special Moon | Year Released: 2017 | Record Label: Encore Jazz

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Square Peg
Square Peg
By Dan McClenaghan
Read Fourth Dimension
Fourth Dimension
By Troy Dostert
Read Actio / re:actio
Actio / re:actio
By Friedrich Kunzmann
Read Peaceful King
Peaceful King
By Chris May
Read Brazilian Whispers
Brazilian Whispers
By Dan Bilawsky
Read There From Here
There From Here
By Friedrich Kunzmann
Read Earth
Earth
By Mike Jurkovic