All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Cristina Zavalloni: Special Moon

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Cristina Zavalloni: Special Moon
La coerenza tematica (qui la luna, con tutta evidenza) non sempre è una garanzia verso altre coerenze. Quella stilistica, per esempio, al di là dell'eterogeneità del materiale riunito in questo album (Bellini e "Tintarella di luna" sono—e rimangono—piuttosto lontani, per fare un solo esempio). Il primo trittico di brani, in effetti, rappresenta già un bel caleidoscopio di elementi anche piuttosto difformi: l'aplomb di "Vaga luna che inargenti" (qui nella versione di Jan Bang, ma in quella canonica che ritroviamo sul finire ben poco cambia), la docile consequenzialità quasi da berceuse di "Au clair de la lune," inchiodato nella memoria di tutti quanti hanno studiato francese alle medie (ma qui Cristina Zavalloni ne offre una sua traduzione in italiano, come più avanti anche per "Luisa" di Jobim), l'effervescenza sbarazzina di "Tintarella di luna," in cui il suddetto aplomb classicheggiante che la cantante bolognese possiede a piene mani si piega a una lettura, invece, molto in linea con l'originale.

Rimaniamo subito un po' spiazzati, quindi, intuendo un'angolazione un po' troppo intellettualizzata, di testa, priva di pathos emotivo. Meglio va, subito dopo, con la versione squisitamente jazzistica (ma non è questo il punto) di "Blue Moon," seguita dal primo dei due brani interamente della Zavalloni, in francese, vitale, brillante. Prende nel frattempo piede, in particolare, il sax alto di Cristiano Arcelli .

Pare invece indiscutibilmente un sax soprano, per quanto non accreditato, quello che, dopo un "Autumn Nocturne" per soli piano (l'ospite Simone Graziano) e voce, attraversa il bifronte (un tema rumeno e uno griko, cioè greco-salentino) "Colinda -Orrio Tto Fengo," episodio di felice solennità ed evocatività, fra le vette del CD, come ancora, dopo la citata rilettura jobimiana, il celeberrimo "Fly Me to the Moon," anch'esso fortemente jazzificato, tiratissimo. Chiudono il lavoro la già sottolineata seconda versione dell'aria belliniana e il secondo tema targato Zavalloni, di disinvolto gusto vintage.

Track Listing

Vaga luna che inargenti (Jan Bang Version); Al chiaro di luna; Tintarella di luna; Blue Moon; Le tigre et le chat; Autumn Nocturne; Colinda - Orrio Tto Fengo; Luisa; Fly Me to the Moon; Vaga luna che inargenti; La bambina e la luna.

Personnel

Cristina Zavalloni: voice; Cristiano Arcelli: alto and soprano saxophones; Daniele Mencarelli: bass; Alessandro Paternesi: drums; Jan Bang: remix in “Vaga luna che inargenti” #1; Simone Graziano: piano in “Autumn Nocturne”.

Album information

Title: Special Moon | Year Released: 2017 | Record Label: Encore Jazz

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read Florida Rays
Florida Rays
Flying Horse Big Band
Read Keep On Turnin'
Keep On Turnin'
Stefan Braun & Mateusz Smoczynski
Read Out Of and Into
Out Of and Into
Joel Newton Situation
Read Future Stride
Future Stride
Emmet Cohen
Read Sarabande Blue
Sarabande Blue
Zvonimir Tot's Jazz Stringtet
Read The Dancer on the Hill
The Dancer on the Hill
Steffen Basho-Junghans

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.