All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Stefano Battaglia Trio: Songways

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Formula insidiosa e affascinante come probabilmente nessun'altra, il piano trio ha senza alcun dubbio, sulla mappa del jazz contemporaneo, nel nucleo raccolto attorno a Stefano Battaglia una delle sue massime espressioni (non solo a livello nazionale, ovviamente). Questo splendido album, inciso nell'aprile 2012 e freschissimo di stampa, arriva giusto giusto a confermarcelo (e ricordarcelo).

La magica empatia che vi regna, equilibri—timbrici, dinamici, climatici—assolutamente perfetti che ci porterebbero a immaginare ogni potenziale intrusione (di un altro strumento, per esempio) come una violenza, una distonia, s'instaurano nel lavoro fin dalle prime note di "Euphonia Elegy," con le elastiche (a tratti estatiche) sospensioni, la cantabilità brunita, mai mielosa eppure sempre così palpabile, eloquente, la straordinaria plasticità, la lenta lievitazione "termica" che caratterizzano la poetica del gruppo. Entro la quale un ruolo basilare, al di là del leader (e autore di tutto il materiale tematico), gioca anzitutto il drumming sempre sfrangiato, (a)simmetrico, calibratissimo, estraneo a ogni ovvietà di Roberto Dani, col basso di Salvatore Maiore a fungere da àncora che galleggia (le àncore non galleggiano, è ovvio, e ci mancherebbe altro: ma l'immagine è proprio quella) in mezzo ai soffici flutti generati dai compagni.

Scandire a questo punto il disco brano per brano risulterebbe leggermente pleonastico: le conferme del paesaggio appena dipinto sono costanti, inesauste. Possiamo comunque sottolineare almeno la delicata evocatività di "Ismaro," l'apertura a ballad che si fa strada in "Vondervotteimittis," gli impagabili sfregolii di piatti in "Armonia," la vaporosità di "Mildendo Wide Song" e "Monte Analogo" (e non solo, ovviamente), l'astratta colloquialità di "Perla," le ascensioni sulla tastiera del conclusivo "Babel Hymn". Il tutto, lo si sarà capito, a comporre un disco assolutamente esemplare.

Track Listing: Euphonia Elegy; Ismaro; Vondervotteimittis; Armonia; Mildeno Wide Song; Monte Analogo; Abdias; Songways; Perla; Babel Hymn.

Personnel: Stefano Battaglia: piano; Salvatore Maiore: double bass; Roberto Dani: drums.

Title: Songways | Year Released: 2013 | Record Label: ECM Records

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Live Reviews
Book Reviews
Album Reviews
Live Reviews
Album Reviews
Live Reviews
Multiple Reviews
Interviews
Album Reviews
Read more articles
Sfueâi

Sfueâi

Artesuono
2019

buy
Pelagos

Pelagos

ECM Records
2017

buy
Bartleby The Scrivener

Bartleby The Scrivener

Evil Rabbit Records
2016

buy
In The Morning

In The Morning

ECM Records
2015

buy
In Memoriam

In Memoriam

Self Produced
2015

buy
Horo

Horo

Abeat Records
2014

buy

Related Articles

Read New York Trio Album Reviews
New York Trio
By Troy Dostert
July 18, 2019
Read Invincible Nimbus Album Reviews
Invincible Nimbus
By Jerome Wilson
July 18, 2019
Read Syzygy Album Reviews
Syzygy
By Don Phipps
July 18, 2019
Read Visions Album Reviews
Visions
By Friedrich Kunzmann
July 18, 2019
Read Shafted Album Reviews
Shafted
By Edward Blanco
July 17, 2019
Read Live at the Bird’s Eye Jazz Club Album Reviews
Live at the Bird’s Eye Jazz Club
By Don Phipps
July 17, 2019
Read New Year Album Reviews
New Year
By Dan Bilawsky
July 17, 2019