All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Gianluca Petrella Tubolibre: Slaves

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Gianluca Petrella Tubolibre: Slaves
Gianluca Petrella continua con il progetto Tubolibre - alla prima uscita discografica - la sua personale esplorazione musicale. Stavolta, al centro della ricerca, c'è il concetto di schiavitù, che ancora oggi affiora in molti aspetti della nostra quotidianeità. Slaves non è un disco morbido, le linee sonore sono spesso velate di malinconia e strette in una morsa ritmico/melodica che ben idealizza le catene raffigurate in copertina. Ma sono proprio le tensioni tra gli strumenti, l'acidità di un groove scuro e gli andamenti tutt'altro che prevedibili, a rendere questo lavoro particolarmente interessante.

Il trombonista mette in scaletta, stravolgendoli, un paio di passaggi accreditati a bluesman storici, come Skip James e Joe Williams, costruendo degli arrangiamenti capaci di far risaltare la duttilità ritmica di Cristiano Calcagnile, la particolare colorazione timbrica di Mauro Ottolini (al trombone, sousafono e tromba basso) e le sferzate chitarristiche di Gabrio Baldacci.

I brani autografi si distinguono per la loro grande intensità e per la lentezza esecutiva, con la quale rimandano in mente immagini di sofferenza e soprusi. Una menzione speciale va alla title-track, che con i suoi labirintici ventidue minuti risulta essere l'emblema dell'intero lavoro. Una suite che si sviluppa attraverso stanze sonore caratterizzate dall'immaginazione sconfinata del leader, che riprende il filo del discorso dai tipici slanci visionari con i quali aveva segnato il sound della sua Cosmic Band, interagendo in maniera libera ed efficace con il resto del gruppo.

Track Listing

1. Chains; 2. Baby, Please Don't Go; 3. The Forgotten Island; 4. Cypress Grove; 5. Foul Shoes Blues; 6. Slaves; 7. Chronicle.

Personnel

Gianluca Petrella (trombone, Fender Rhodes, effetti); Mauro Ottolini (sousafono, tromba bassa, trombone); Gabrio Baldacci (chitarra elettrica, balalaika), Cristiano Calcagnile (batteria, percussioni, drum TableGuitar).

Album information

Title: Slaves | Year Released: 2011 | Record Label: Cafe Royale

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Solitude
Rich Pellegrin
Ain't No Storm
Caleb Wheeler Curtis
Odd Wisdom
Diego Pinera
Secret Suite
Nick Lombardelli
The One And The Other
Lara Solnicki
Flatbosc & Cautery
Frank Gratkowski, Achim Kaufmann, Wilbert de...
Shuffling Ivories
Roberto Magris

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.