Support All About Jazz

All About Jazz needs your help and we have a deal. Pay $20 and we'll hide those six pesky Google ads that appear on every page, plus this box and the slideout box on the right for a full year! You'll also fund website expansion.


I want to help
4

Kenny Wheeler: Six for Six

By

Sign in to view read count
Kenny Wheeler: Six for Six L'ultimo lavoro del grande musicista anglo-canadese Kenny Wheeler pubblicato dalla Cam Jazz in realtà non è il più recente, essendo stato registrato nel 2008. Ben prima dunque di The Long Waiting, realizzato qualche anno dopo con l'ausilio di una big band, con il quale condivide molti dei temi e dei musicisti impiegati. Il sestetto impiegato è abbastanza inconsueto per Wheeler, più avvezzo a suonare in quartetto o quintetto, in quanto i pochi album realizzati con questo formato, come Around 6 del 1979 per la ECM, utilizzavano una diversa strumentazione.

I musicisti presenti al suo fianco in questa occasione sono suoi compagni di vecchia data (con l'eccezione del batterista Martin France, militante nel trio del pianista John Taylor), a cominciare dal meno noto, il sassofonista Bobby Wellins, con il quale aveva condiviso la frontline del quintetto di Buddy Featherstonhaugh tra il 1956 e il 1957 e una breve militanza comune nell'orchestra di Johnny Dankworth nei primi anni '60. Wellins è l'unico dei musicisti a non comparire anche in The Long Waiting, che mantiene oltre alla sezione ritmica (completata dal pianista John Taylor e dal contrabbassista Chris Laurence) anche il sassofonista Stan Sulzman.

Come si è detto, molti dei temi incisi nel corso di questa session sarebbero poi stati ripresi in un arrangiamento per big band sull'album citato; ed è interessante confrontare le due versioni per rendersi conto della facilità e naturalezza con cui Wheeler sa adattare la sua scrittura agli organici che ha a disposizione. Elementi comuni rimangono l'ariosità e il lirismo dei temi, la leggerezza della ritmica, l'integrazione tra parti scritte e improvvisate dai solisti; nella versione orchestrale si aggiunge il sostegno armonico dato dalla strumentazione aggiunta, che sottolinea i passaggi più salienti delle composizioni mantenendo inalterata la linearità dello sviluppo melodico cui partecipa direttamente.

Questo CD rappresenta pertanto un complemento ideale al lavoro successivo, e come quello merita le più calde raccomandazioni, anche se per chi già conosce e apprezza l'operato del flicornista le stesse risulteranno ampiamente superflue.


Track Listing: Seven, Eight, Nine (Part 1); Canter N. 6; The Long Waiting; Four, Five, Six; Ballad N. 130; Seven, Eight, Nine (Part 2); The Imminent Immigrant; Upwards.

Personnel: Kenny Wheeler: tromba, flicorno; Stan Sulzmann: sassofoni tenore e soprano; Bobby Wellins: sassofono tenore; John Taylor: piano; Chris Laurence: contrabbasso; Martin France: batteria.

Year Released: 2013 | Record Label: CAM Jazz | Style: Modern Jazz


Shop

CD/LP/Track Review
Extended Analysis
CD/LP/Track Review
Extended Analysis
Read more articles
Songs for Quintet
Songs for Quintet
ECM Records
2015
buy
Kenny Wheeler: Songs for Quintet
Kenny Wheeler: Songs...
ECM Records
2015
buy
Six for Six
Six for Six
CAM Jazz
2014
buy
[no cover]
Six For Six
Blue Note
2013
buy
Mirrors
Mirrors
Edition Records
2013
buy
Kenny Wheeler: Six for Six
Kenny Wheeler: Six...
CAM Jazz
2013
buy
Bill Evans Bill Evans
piano
Freddie Hubbard Freddie Hubbard
trumpet
Wayne Shorter Wayne Shorter
saxophone
Enrico Rava Enrico Rava
trumpet
Jan Garbarek Jan Garbarek
sax, tenor
Tomasz Stanko Tomasz Stanko
trumpet
Don Cherry Don Cherry
trumpet
Paul Motian Paul Motian
drums

Post a comment

comments powered by Disqus
Support our sponsor

Sponsor: Motéma Music | BUY IT  

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.