All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Enrico Fazio Critical Mass: Shibui

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Enrico Fazio Critical Mass: Shibui
Torna dopo qualche anno di silenzio Enrico Fazio, già bassista dell'Art Studio e da venticinque anni validissimo leader in proprio. Torna, e fa un'altra volta centro, proprio come nel 1988 quando, con Mirabilia, evidenziò doti (compositivo-aggregative, soprattutto) che la lunga militanza nello storico gruppo torinese (nel quale era del resto entrato appena diciottenne) aveva in qualche modo celato (o forse accompagnato e forgiato).

Come allora - anche se per forza di cose senza lo stesso fulminante senso della scoperta - la musica di Fazio colpisce anzitutto per la sua solidità: concettuale, di scrittura ed esecutiva, di interazione fra parti corali e sortite solistiche. A tratti viene in mente Mingus, ma anche certe orchestre europee (perché il tiro dell'ottetto è indiscutibilmente orchestrale), soprattutto inglesi, con un occhio qua e là più mitteleuropeo.

Sul versante timbrico e per il ruolo giocato nelle improvvisazioni, preziosissima è la presenza del violino, che si distingue in svariati brani ("Tempus fugit," "Pianoless," "Shibui," "Serendipity") ed è, globalmente, voce-chiave della tavolozza messa a punto da Fazio. Ci sono poi fedelissimi della prima ora, sempre brillanti (da Alberto Mandarini, che proprio nei gruppi del bassista torinese iniziò a farsi conoscere, a Francesco Aroni Vigone, anche lui presente fin dai tempi di Mirabilia, allo stesso Fiorenzo Sordini, che era poi il batterista dell'Art Studio), o acquisizioni più recenti (su tutti Gianpiero Malfatto).

Grande rotondità e contemporanea, puntuale valorizzazione delle singole voci s'impongono fin dall'iniziale "Tempus fugit," con gli assoli che mostrano per tutto il lavoro un'assoluta adesione stilistico-emotiva alla struttura (all'estetica) globale, dalla quale vengono spesso - per così dire - "fasciati". C'è un preciso retrogusto gasliniano in "Serial Player" (che già il titolo...), tra le costruzioni più ingegnose del lotto, mentre è forse il successivo "Serendipity," tornando a quanto detto poc'anzi, l'episodio in cui più palpabili appaiono le reminiscenze mingusiane.

Entrare oltre nei meandri dei singoli brani sarebbe in fondo sterile. Resta l'immagine di un album di grande spessore, uno di quei lavori che possono mettere d'accordo l'avanguardista e chi non sa rinunciare ai più saldi valori del jazz in quanto tale. Il che, come s'intuirà facilmente, non è cosa da poco.

Track Listing

01. Tempus fugit; 02. Effetti collaterali; 03. Pianoless; 04. Tuttecose; 05. Shibui; 06. Serial Player; 07. Serendipity; 08. N.O. Tap.

Personnel

Alberto Mandarini (tromba, flicorno); Gianpiero Malfatto (trombone, eufonio, flauto); Adalberto Ferrari (clarinetti); Francesco Aroni Vigone (sax alto e soprano); Gianni Virone (sax tenore e baritono, flauto); Luca Campioni (violino); Enrico Fazio (contrabbasso, balafon); Fiorenzo Sordini (batteria e percussioni).

Album information

Title: Shibui | Year Released: 2013 | Record Label: Leo Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

A Conversation
Tim Hagans-NDR Big Band
Die Unwucht
Christopher Kunz & Florian Fischer
In Space
The Luvmenauts
Afrika Love
Alchemy Sound Project
Sunday At De Ruimte
Marta Warelis / Frank Rosaly / Aaron Lumley /...
Westward Bound!
Harold Land

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.