All About Jazz

Home » Articoli » Live Reviews

0

Servillo, Mangalavite, Girotto all’Ah-Um Milano Jazz Festival

Paolo Peviani By

Sign in to view read count
Peppe Servillo-Natalio Mangalavite-Javier Girotto
Ah-Um Milano Jazz Festival-XVII Edizione
Teatro Fontana
Milano
16.5.2019

Correva l'anno 2000 quando l'Ah-Um Milano Jazz Festival muoveva i suoi primi passi come vetrina della scena jazzistica avant in un teatro di periferia. Bei tempi! Ma allora il pubblico milanese era più aperto a certe sperimentazioni.

Poi sappiamo com'è andata: i tempi sono cambiati. Qualche festival è scomparso, l'Ah-Um ha saputo adattarsi e nel corso degli anni ha cambiato collocazione temporale, quartiere, orizzonte artistico. Da festival si è fatto rassegna, stagione di concerti. In breve, ha cambiato pelle.

Il jazz, tuttavia, è rimasto nel suo DNA. Certe passioni, lo sappiamo bene, sono dure a morire. E dunque, pur avendo imboccato una strada più fruibile, continua a proporre musiche che incrociano il linguaggio afro-americano, la contaminazione, l'improvvisazione.

Uno dei concerti più rilevanti presentati in questa edizione, la diciassettesima, è quello del trio formato da Peppe Servillo alla voce, Natalio Mangalavite a pianoforte e tastiere, Javier Girotto a sax soprano, flauto e percussioni. In programma il loro ultimo progetto, Parientes. Lavoro affettuoso, ironico e malinconico sulle migrazioni e le relazioni tra persone, familiari, culture, popoli.

"Nosotros somos argentinos, pero también somos italianos. Somos todos parientes", recita una voce femminile all'inizio del concerto. Le radici comuni, i forti legami tra Italia e Argentina diventano così il filo conduttore di un racconto in parole e musica, tra citazioni di pagine di Cortázar e vecchie ricette per fare il ragù, rancori familiari e struggenti echi di Astor Piazzolla, mentre sullo sfondo aleggiano due città di grande complessità e rara bellezza come Napoli e Buenos Aires.

Servillo alterna registri da cantante confidenziale a guizzi di grande verve attoriale. Mangalavite e Girotto, non lo scopriamo certo ora, hanno il giusto vissuto per suonare cumbie, tanghi e milonghe, per raccontare in modo credibile una storia fatta "per chi tiene il fuoco nell'anima, per chi odia e non lo dice mai, per chi ha l'amore negli occhi e il sole nel petto, ma si limita a ballare la vita con carisma e mistero".

Chiusura di concerto sulle note di Felicità di Lucio Dalla, malinconiche, delicate e poetiche, come questa serata.

Foto: Gigi Fratus

Tags

Watch

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Live Reviews
Album Reviews
Read more articles
Unshot Movies

Unshot Movies

CAM Jazz
2017

buy
 

Iguazù

The Culture Project
2012

buy
 

Alrededores de la...

Moscow Jazz Festival
2011

buy

Related Articles

Read Ojai Music Festival 2019 Live Reviews
Ojai Music Festival 2019
By Josef Woodard
June 19, 2019
Read John Richmond at The Turning Point Cafe Live Reviews
John Richmond at The Turning Point Cafe
By David A. Orthmann
June 19, 2019
Read Frédéric Gomes at les Deux Moulins Live Reviews
Frédéric Gomes at les Deux Moulins
By Martin McFie
June 17, 2019
Read Jazzdor Berlin 2019 Live Reviews
Jazzdor Berlin 2019
By Henning Bolte
June 15, 2019
Read Eric Clapton at Wiener Stadthalle Live Reviews
Eric Clapton at Wiener Stadthalle
By Nenad Georgievski
June 15, 2019
Read Philip Glass & Philip Glass Ensemble at Malmo Live Konserthus,  Sweden Live Reviews
Philip Glass & Philip Glass Ensemble at Malmo Live Konserthus, Sweden
By Nenad Georgievski
June 15, 2019
Read Burlington Discover Jazz Festival 2019 Live Reviews
Burlington Discover Jazz Festival 2019
By Doug Collette
June 14, 2019