All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Ben Allison: Quiet Revolution

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Ben Allison: Quiet Revolution
A due anni dall'esclusiva uscita in vinile della Newvelle Records, Ben Allison rende disponibile Quiet Revolution a un pubblico più vasto, pubblicandolo in CD e nei consueti formati digitali. L'incisione è stata remixata e rimasterizzata con l'aggiunta di due brani inediti.

La cosa farà piacere agli estimatori del bassista di New Haven, che ha inteso tributare un omaggio alla musica del Jimmy Giuffre 3, organico senza pianoforte che negli anni '50 e '60 ebbe varie edizioni a partire dalla prima con Jim Hall e Ralph Pena. Nella presentazione di quell'innovativo debutto, Giuffre scriveva che il valore dell'organico non stava tanto nella tipologia degli strumenti in gioco ma nel grado di intesa musicale, nel rispetto reciproco e nella capacità di comunicare e convivere sul piano umano e musicale.

Sono tutti aspetti che Ben Allison condivide e ripropone in questa collaborazione con il sassofonista/clarinettista Ted Nash e il chitarrista Steve Cardenas, musicisti di lunga e intensa frequentazione. Circa due terzi delle composizioni sono di Hall e di Giuffre; ognuno dei tre musicisti ne include una propria e quella finale è la deliziosa ”Love Theme from Spartacus” di Alex North, dalla colonna sonora del film di Stanley Kubrick.

L'album di Allison, Nash e Cardenas è un ricercato percorso che si snoda in equilibrio tra scrittura e improvvisazione, rispetta le composizioni originali e le reinterpreta con esemplare interplay, ricchezza di intrecci melodici e di sfumature timbriche. L'adesione ai brani storici riguarda essenzialmente l'estetica di riferimento (un cool jazz a un tempo suadente e aleatorio) e non ha senso fare comparazioni con gli originali. Questa musica va apprezzata per la bellezza e il valore attuale.

Uno dei brani più avvincenti per equilibrio e intensità narrativa è il poetico ”All Across the City”, illuminato dal lungo intervento di Ted Nash al sax tenore. Caratterizzato da un ricco contrappunto collettivo è invece ”Waltz New” mentre ”Pony Express” s'impone per la ricchezza delle soluzioni in gioco.

La particolare cura dell'incisione esalta il suo pregio sonoro che emerge in maniera particolare quando la si ascolta con un impianto stereo adeguato.

CD della settimana.

Track Listing

All Across the City; Move It; Waltz New; Sleeping Tiger; Pony Express; Careful; The Train and the River; Lookin’ Up; The Truth Is Stranger Than Fiction; Love Theme from Spartacus.

Personnel

Ben Allison: bass; Ted Nash: saxophones, clarinet; Steve Cardenas: guitar.

Album information

Title: Quiet Revolution | Year Released: 2018 | Record Label: Sonica Camera

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read Mazel Tov Kocktail!
Mazel Tov Kocktail!
Ira B. Liss Big Band Jazz Machine
Read Twilight
Twilight
U.S.E. Trio
Read Play On
Play On
Out To Dinner
Read Auge
Auge
Aki Takase

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.