All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Zeno De Rossi Sultry: Plunge

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
A distanza di quattro anni dall'esordio, il trio Sultry del batterista Zeno De Rossi pubblica il secondo capitolo con la nuova etichetta El Gallo Rojo Records.

La formazione base (Chris Speed al tenore e clarinetto, Stefano Senni al contrabbasso e De Rossi alla batteria) è rimasta la stessa ma si aggiungono due nuovi ospiti: il tastierista Anthony Coleman e il chitarrista Enrico Terragnoli, già stretto partner di Zeno, che apporta un contributo determinante alle nuove dinamiche espressive.

Come sa bene chi segue le attività del giovane batterista veronese, siamo sulla lunghezza d'onda dell'avanguardia "downtown" di New York: non a caso il master è stato registrato al Good and Evil di Brooklyn, durante uno dei soggiorni statunitensi di De Rossi.

Il nastro è stato poi rimasterizzato e sovrainciso con nuove parti di chitarra e il risultato finale è scintillante: temi accattivanti e articolati, dove lo spiccato senso dello swing del leader si lega alle diffuse frammentazioni del tessuto ritmico.

Il percorso musicale è riccamente speziato di aromi diversi: dopo l'impetuoso e iterativo "Plunge" (a cui l'hammond di Coleman dona un clima deliziosamente retrò), si passa a "Tina" una bella sintesi tra linea melodica colemaniana (Ornette) e reminiscenza latine (alla Ribot) e si prosegue con "The Daniel Quinn Theme" ricco di contrasti ritmici e segnato dal fluente assolo di Speed al tenore. Tutti i brani seguenti valorizzano la dimensione melodica, con temi gustosamente rievocativi che si sviluppano in un gioco di variazioni e innesti: di volta in volta troviamo chiari riferimenti al klezmer, all'universo latino, al rock psichedelico, alla tradizione del jazz e persino all'ambito accademico.

Uno dei brani esemplari, in questo senso, è il lungo "Singer" (dedicato allo scrittore ebreo) dove alla lirica parte di clarinetto si sovrappone un lancinante e suggestivo intervento di chitarra del bravissimo Terragnoli.

Un disco di qualità, con temi di grande presa e assoli convincenti, che conferma le doti strumentali di De Rossi e la sua intelligente leadership. Da segnalare la belle foto di copertina, opera di Boris Cvjetanovic.

Track Listing: 01. Plunge (Speed) - 4:39; 02. Tina (De Rossi) - 6:42; 03. The Daniel Quinn Theme (De Rossi) - 3:47; 04. Audio Bongo (Norman) - 1:34; 05. Zakaz (De Rossi) - 6:03; 06. Freezy (Speed) - 4:22; 07. Fujiyama (Brubeck) - 2:33; 08. Petunia (De Rossi) - 2:54; 09. Singer (De Rossi) - 5:14 10. Ida Y Vuelta (Senni) - 3 :34; 11. Abracadabra (De Rossi) - 1:53; 12. Cristo Redentor (Pearson) - 3:04.

Personnel: Chris Speed (sax tenore, clarinetto); Stefano Senni (contrabbasso); Zeno De Rossi (batteria); Ospiti: Anthony Coleman (hammond, tastiere); Enrico Terragnoli (chitarra elettrica)

Title: Plunge | Year Released: 2006

About Chris Speed
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Cause and Effect
Cause and Effect
By Ian Patterson
Read Geschmacksarbeit
Geschmacksarbeit
By John Eyles
Read Emergence
Emergence
By Geannine Reid
Read Never More Here
Never More Here
By Dan McClenaghan
Read Lanzarote
Lanzarote
By Gareth Thompson
Read Strong Thing
Strong Thing
By Geannine Reid
Read Ocean in a Drop
Ocean in a Drop
By Geno Thackara