All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Mathis Haug: Playing My Dues

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Mathis Haug: Playing My Dues
Trentasei anni, tedesco della Foresta Nera ma francese da quando di anni ne aveva sei, Mathis Haug sembra possedere tutte intere le stimmate del country-bluesman DOC.

Di fatto le sue ascendenze europee emergono, oltre che dalle sue origini, anche dagli amori che snocciola: Bob Dylan e Tom Waits, Janis Joplin e Billie Holiday, Serge Gainsbourg e Jacques Higelin. Di tutti, in verità, Haug appare più rettilineo, non altrettanto dionisiaco, acidulo, tormentato. Ce lo dice questo bel disco (cofirmato in sette brani su dieci col chitarrista - nonché compagno di studi - Seamus Taylor, inglese), di cui le sue corde, vocali e non (in tre episodi - "Workless" e i conclusivi "Driftin" e "The Caretaker's Parade" - in totale solitudine), rappresentano il tessuto connettivo, il motore attorno a cui tutto ruota e si sviluppa.

Sul piano vocale, Haug sfoggia un timbro caldo e un approccio colloquiale, non privo di una soffice evocatività, così come del resto rotonde, ben tornite (e per lo più rigorosamente acustiche) sono le sonorità su cui la voce si posa. In tutto ciò, il nome che verrebbe in mente prima di tutti i citati è quello di Leonard Cohen, fin dall'iniziale "Playing My Dues" e poi soprattutto in "The Wind Blew Strong," che in qualcosa rimanda anche a un Elvis Costello (come già "Birthday Cake," del resto). Il modello-Dylan, se vogliamo, s'insinua in "Pickpocket," mentre un altro paio di episodi degni di nota sono "Family Fire," con Haug gustosamente al banjo, e "A Certain Frame Of Mind," in possesso di un pathos morbido e pacato.

Disco magari lievemente uniforme, monolitico, ma non per questo men che consigliabile.

Track Listing

01. Playing My Dues; 02. Birthday Cake; 03. Workless; 04. Family Fire; 05. 5mn Conspiracy; 06. The Wind Blew Strong; 07. Pickpocket; 08. A Certain Frame of Mind; 09. Driftin; 10. The Caretaker’s Parade.

Personnel

Mathis Haug (voce, chitarra, banjo); Julien Capus (contrabbasso) in 01, 02, 05, 06; Paul Jothy (batteria, percussioni) in 01, 05, 06, 08; guyrOOts (tastiere, basso elettrico, percussioni) in 02, 04, 07, 08; Stéfan Notari (batteria) in 02 e 07; Jidé (contrabbasso) in 08.

Album information

Title: Playing My Dues | Year Released: 2012 | Record Label: Falkreations Music (BMI)

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Human
Human
Shai Maestro
Read Hurricane Mouse
Hurricane Mouse
The Justin Rothberg Group
Read Latínball í Búðardal
Latínball í Búðardal
Tómas R. Einarsson

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.