All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Tethered Moon: Play Kurt Weill

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Tethered Moon: Play Kurt Weill
Continua l’operazione di ristampe del catalogo JMT da parte della Winter & Winter nella inconfondibile edizione cartonata nera con scritte bianche e rosse. Il CD in questione recupera una incisione del dicembre 1994 ad opera di Tethered Moon, trio composto da due fuoriclasse come Gary Peacock e Paul Motian e da Masabumi Kikuchi, pianista giapponese meno noto al grande pubblico, ma molto attivo con progetti che spaziano dal piano solo, all’elettronica, al funky, al jazz classico.

Non nuovo ad album a tema (ha rivolto le proprie attenzioni, con risultati alterni, alla musica di Edith Piaf, Jimi Hendrix e Giacomo Puccini), il trio si dedica alla musica di Kurt Weill, altro autore ampiamente rivisitato dal mondo jazzistico e non solo. Proprio la curiosità e lo spirito di ricerca che hanno sempre contraddistinto le carriere di Peacock e di Motian, associati all’eclettismo di Kikuchi, indirizzavano le aspettative verso un CD coraggioso ed anticonvenzionale. Aspettative che non sono andate deluse.

Perché l’approccio di Tethered Moon al materiale di Kurt Weill è un po’ figlio di quello dello Standards Trio di Keith Jarrett nei confronti dei grandi song della tradizione nordamericana. Una continua, implacabile esplorazione che partendo da riconosciute e riconoscibili linee guida, si avventura in territori musicali assolutamente personali, attingendo linfa e creatività dai meandri più reconditi della propria ispirazione artistica.

E anche l’austero Weill non sfugge a questa regola. Celeberrimi brani come “Alabama Song“, “Moritat“, “September Song“, “Bilbao Song“, “My Ship“, vengono trasformati/trasfigurati dall’allucinata vis improvvisativa di Kikuchi. Il pianista giapponese non possiede la sofferta profondità di Jarrett, ma sa coniugare sapientemente romanticismo di stampo europeo e sofisticata essenzialità alla Paul Bley, improvvisazioni senza rete e senso della disciplina, qualità che vengono esaltate dalle incredibili sollecitazioni provenienti dall’accoppiata Peacock/Motian, in forma strepitosa.

Track Listing

01. Alabama Song - 09:32; 02. Barbara Song - 06:36; 03. Moritat - 11:14; 04. September Song - 08:37; 05. It Nevere Was You - 01:45; 06. Trouble Man - 05:00; 07. Speak Low - 06:52; 08. Bilbao Song - 04:37; 09. My Ship - 05:26.

Personnel

Masabumi Kikuchi (piano); Gary Peacock (contrabbasso); Paul Motian (batteria).

Album information

Title: Play Kurt Weill | Year Released: 2006 | Record Label: Winter & Winter

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read 4K
4K
Modasaurus
Read Signals
Signals
Trio Linguae
Read History Gets Ahead of the Story
History Gets Ahead of the Story
Jeff Cosgrove / John Medeski / Jeff Lederer
Read Prism
Prism
Conference Call
Read Conspiracy
Conspiracy
Terje Rypdal
Read Freya
Freya
Tineke Postma
Read Unearth
Unearth
New Hermitage

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.