All About Jazz

Home » Tag Center » Tag: Enrico Bettinello

Content by tag "Enrico Bettinello"

Sons of Kemet: Your Queen Is A Reptile

Read "Your Queen Is A Reptile" reviewed by Enrico Bettinello

Con il consueto ritardo (tempo tecnico di maturazione lo definirebbe qualcuno di più diplomatico) anche il mondo globalizzato del jazz si sta accorgendo del talento di Shabaka Hutchings. Chi bazzica infatti il jazz europeo più vivace non può non avere notato da tempo il sassofonista inglese, con i The Comet Is Coming, con Louis Moholo, con ...

ARTICLE: INTERVIEWS

Thomas Strønen: Sense of Time

Read "Thomas Strønen: Sense of Time" reviewed by Enrico Bettinello

Time Is a Blind Guide, the ensemble led by Norwegian drummer and composer Thomas Stronen, has just released its sophomore record Lucus (ECM), three years after its eponymous debut album. With Ayumi Tanaka on piano, Håkon Aase on violin, Lucy Railton on cello and Ole Morten Vågan on double bass, Strønen has built a chamber-like ensemble ...

ARTICLE: INTERVIEWS

Il senso del tempo di Thomas Strønen

Read "Il senso del tempo di Thomas Strønen" reviewed by Enrico Bettinello

Dopo l'omonimo disco del 2015, l'ensemble Time Is a Blind Guide guidata dal batterista e compositore norvegese Thomas Stronen pubblica in questi giorni un nuovo, bellissimo, lavoro, Lucus.

Con Strønen troviamo Ayumi Tanaka al pianoforte, Håkon Aase al violino, Lucy Railton al violoncello e Ole Morten Vågan al contrabbasso, un assetto decisamente “cameristico," ...

ARTICLE: INTERVIEWS

Il tocco di Django!

Read "Il tocco di Django!" reviewed by Enrico Bettinello

Il pianista e compositore inglese Django Bates è sempre stato un artista versatile e originale.
Nel suo ultimo disco per la ECM, The Study of Touch, guida il proprio trio Belovèd (completato dal bassista Petter Eldh e dal batterista Peter Bruun) attraverso una manciata di intriganti brani originali, ma rilegge anche un classico parkeriano ...

ARTICLE: CATCHING UP WITH

Django Bates: Delightful Piano Touch

Read "Django Bates: Delightful Piano Touch" reviewed by Enrico Bettinello

British pianist and composer Django Bates has always been a multifaceted artist. On his recent ECM release, The Study of Touch, he leads his Trio Belovèd (featuring Swedish bassist Petter Eldh and Danish drummer Peter Bruun) through a set of intriguing originals, as well as reworking the classic Charlie Parker composition “Passport."

We spoke ...

ARTICLE: BEST OF / YEAR END

10 Most Read Articles: 2017

Read "10 Most Read Articles: 2017" reviewed by Michael Ricci

All About Jazz tracks how often an article is read, and the articles listed below represent our top ten published in 2017.

Interview
John McLaughlin's American Farewell Tour with Jimmy Herring
by Alan Bryson
Published: September 5, 2017

Building a Jazz Library
Forget Old Europe: 15 ...

ARTICLE: CD/LP/TRACK REVIEW

Paul Rutherford: In Backward Times

Read "In Backward Times" reviewed by Enrico Bettinello

Si parla sempre troppo poco di Paul Rutherford, uno dei maestri assoluti dell'improvvisazione europea, trombonista avventuroso, scomparso nel 2007 a soli 67 anni. Sebbene il suo ruolo fondamentale nell'ambito dei linguaggi più radicali, a partire dagli anni Settanta, non sia mai stato messo in dubbio, è più facile che a essere citati siano Derek Bailey o ...

ARTICLE: CD/LP/TRACK REVIEW

Peter Brötzmann, Steve Swell, Paal Nilssen-Love: Live In Tel Aviv

Read "Live In Tel Aviv" reviewed by Enrico Bettinello

Un altro tassello si aggiunge alla già corposa discografia del sassofonista tedesco Peter Brötzmann, il terzo insieme a questo trio con il trombone di Steve Swell e la batteria di Paal Nilssen-Love.

Rigorosamente dal vivo, catturato nel momento in cui questa materia incandescente viene lavorata dai tre musicisti.

Un rituale sonoro ...

ARTICLE: CD/LP/TRACK REVIEW

Mostly Other People Do The Killing: Paint

Read "Paint" reviewed by Enrico Bettinello

Un po' come succede alle stelle quando “esauriscono il combustibile," quando si espandono e poi si contraggono diventando una caldissima “nana bianca," nel corso dell'ultimo anno i Mostly Other People Do The Killing si sono espansi fino a settetto per poi restringersi all'archetipica forma jazz del trio con pianoforte.
Ma sarà davvero anche qui ...

ARTICLE: CD/LP/TRACK REVIEW

Steve Lacy: Free For a Minute (1965/72)

Read "Free For a Minute (1965/72)" reviewed by Enrico Bettinello

Non erano mai stati ufficialmente ristampati su CD né Disposabilty né Sortie, due momenti a loro modo significativi nell'evoluzione del linguaggio del sassofonista Steve Lacy durante gli anni Sessanta.
Li ripropone oggi la Emanem, in un doppio CD completato da alcuni interessanti inediti.

Pubblicati originariamente in Italia (Lacy si era stabilito ...