All About Jazz

Home » Tag Center » Tag: Vincenzo Roggero

Content by tag "Vincenzo Roggero"

Federica Michisanti

Read "Federica Michisanti" reviewed by Vincenzo Roggero

1. Dave King Trio, I've Been Ringing You (Sunnyside, 2012).

Ho visto questo trio dal vivo a Roma un anno e mezzo fa ed ho acquistato il loro disco. King è un musicista eccezionale e mi piace il suo interplay con Bill Carrothers e Billy Peterson.

2. Arturo Benedetti Michelangeli, Plays Debussy ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Fredrik Nordstrom: Needs

Read "Needs" reviewed by Vincenzo Roggero

Un doppio quartetto alla maniera di Ornette Coleman anni sessanta con alcuni dei più importanti improvvisatori svedesi riuniti dal sassofonista Fredrik Nordstrom è il meraviglioso ensemble che da vita a Needs. Il risultato è un disco di estrema bellezza nel quale le radici solide del bop si espandono e raggiungono i territori della libera improvvisazione, del ...

ARTICLE: YEAR IN REVIEW

Il meglio del 2018 secondo Vincenzo Roggero

Read "Il meglio del 2018 secondo Vincenzo Roggero" reviewed by Vincenzo Roggero

Anche quest'anno tanti gli ascolti, tante le proposte interessanti, e come al solito, difficile sintetizzare il meglio in dodici dischi. Non necessariamente i migliori ma quelli che, in un modo o nell'altro, hanno lasciato un segno. In testa una conferma, Steve Coleman, eh sì ancora lui, per il disco certo, ma anche per i meravigliosi concerti ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Maniscalco, Bigoni, Solborg: Foil

Read "Foil" reviewed by Vincenzo Roggero

Non poteva esserci luogo più adatto--ad ospitare la musica del trio formato da Emanuele Maniscalco, Francesco Bigoni e Mark Solborg--degli ambienti settecenteschi del Ridotto del Teatro Grande di Brescia. Marmi, affreschi e cristalli che non solo fungono da suggestivo coté ma diventano in qualche modo interlocutori inconsapevoli con le dinamiche e le suggestioni musicali create dal ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Double Cut: Mappe

Read "Mappe" reviewed by Vincenzo Roggero

Se l'album d'esordio faceva supporre come l'incontro tra differenti generazioni di musicisti e la scelta di una front-line costituita da due sassofoni potessero prendere direzioni diverse rispetto alla pur eccellente riuscita dell'album, potremmo dire che Mappe ne è la conferma. Là a prevalere era la novità dell'incontro, il vedere l'effetto che fa nel confrontare le diverse ...

Jeroen Kimman

Read "Jeroen Kimman" reviewed by Vincenzo Roggero

1. Puro Huayno, Antologia de la musica Peruana (Wisepack ltd, 2000)

For a few years I've been in love with Hauyno music from Bolivia and Peru, to a point where I sometimes have to force myself to put something else on; it's addicting. It's like its own musical language, and I will never be ...

Jeroen Kimman

Read "Jeroen Kimman" reviewed by Vincenzo Roggero

1. Puro Huayno, Antologia de la musica Peruana (Wisepack ltd, 2000).
È da qualche anno che sono innamorato della musica Hauyno dalla Bolivia e dal Perù a tal punto che devo sforzarmi per ascoltare qualcosa d'altro, in pratica sono dipendente. Musica con un proprio linguaggio e con una componente ritmica difficile da tradurre. Questa compilation ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Reinier Baas, Ben van Gelder, Metropole Orkest: Smash Hits

Read "Smash Hits" reviewed by Vincenzo Roggero

Il chitarrista Reinier Baas ed il sassofonista Ben van Gelder pur essendo ancora in giovane età (trentatré anni il primo, trenta il secondo) vantano già diversi riconoscimenti internazionali, numerose collaborazioni prestigiose, e un'intensa attività concertistica che solo nell'ultimo anno li ha visti condividere il palco oltre duecento volte (tra le quali le apprezzate esibizioni allo Young ...

Otis Sandsjö

Read "Otis Sandsjö" reviewed by Vincenzo Roggero

1. Aretha Franklin, Amazing Grace (Atlantic, 1972)

Listening to Aretha coming home makes you feel like coming home. R.I.P.

2. Skúli Sverrisson, Óskar Gudjónsson, The Box Tree (Mengi, 2012).

This album was on repeat around the time of my daughter's birth a few months back. It says it all. A ...

Otis Sandsjo

Read "Otis Sandsjo" reviewed by Vincenzo Roggero

1. Aretha Franklin, Amazing Grace (Atlantic, 1972).
Ascoltare Aretha ti fa sentire a casa. R.I.P.

2. Skúli Sverrisson, Óskar Gudjónsson, The Box Tree (Mengi, 2012).
Perennemente sul tasto repeat durante la nascita di mia figlia qualche mese fa. Un suono di sax proveniente da un altro pianeta.

4. ...