All About Jazz

Home » Tag Center » Tag: Maurizio Comandini

Content by tag "Maurizio Comandini"

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Medeski, Martin & Wood: Omnisphere

Read "Omnisphere" reviewed by Maurizio Comandini

Il fantasmagorico trio Medeski, Martin & Wood ha iniziato la propria attività nel 1991, andandosi a prendere inizialmente la corona di migliore jam band per poi proseguire lungo percorsi originali di assoluto valore, dove jazz e avanguardia si intersecano senza problemi. Per non farsi mancare nulla i tre musicisti americani non dimenticano mai di aggiungere qualche ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Wadada Leo Smith: Najwa

Read "Najwa" reviewed by Maurizio Comandini

Il trombettista Wadada Leo Smith chiama a raccolta i suoi fedelissimi per una nuova scorribanda nei territori dell'emozione, con la sua tromba spiritata che guida il cammino con saggezza e ferma determinazione, tracciando le linee guida attraverso le quali poi tutti i musicisti saranno chiamati a dare il proprio ampio contributo nella tessitura narrativa dei cinque ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Nels Cline: Currents, Constellations

Read "Currents, Constellations" reviewed by Maurizio Comandini

Il primo brano di questo ottimo Currents, Constellation del quartetto di Nels Cline, parte con un accordo straniante e inaspettato che funge da establishing shot. Come succede in tanti film e telefilm, la prima inquadratura è studiata proprio per darci subito le coordinate di un preciso punto di vista che ci trascina dentro alla storia che ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Adam Nussbaum: The Lead Belly Project

Read "The Lead Belly Project" reviewed by Maurizio Comandini

Il noto batterista Adam Nussbaum guida un bel quartetto con il saxofonista Ohad Talmor e i due chitarristi Steve Cardenas e Nate Radley in un viaggio alla riscoperta delle melodie piane e semplici di Huddie William Ledbetter, meglio noto come Leadbelly o, se vogliamo aderire alla versione preferita da Nussbaum, Lead Belly. Un viaggio profumato ovviamente ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Miles Davis, John Coltrane: The Final Tour: The Bootleg Series, Vol. 6

Read "The Final Tour: The Bootleg Series, Vol. 6" reviewed by Maurizio Comandini

Quante volte avete sentito qualche appassionato affermare che Kind of Blue di Miles Davis è il miglior disco da consigliare ad un amico che vuole iniziare ad ascoltare il jazz? Bene, il consiglio è certamente pertinente, anche se ci sono ovviamente altri mille dischi che possono fungere da entry point. Con questo cofanetto di quattro CD ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Bill Frisell: Music IS

Read "Music IS" reviewed by Maurizio Comandini

Benvenuti nel 'Piccolo Mondo Antico' di Bill Frisell. Un mondo che a ben guardare non è antico proprio per niente, anzi è più moderno che mai e sa indicare la strada a chi ha voglia di percorrerla. Un mondo che riesce a non farsi mai penetrare dalla meschinità che troppo spesso pervade la vita dei giorni ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Raoul Bjorkenheim eCsTaSy: Doors of Perception

Read "Doors of Perception" reviewed by Maurizio Comandini

Il chitarrista Raoul Bjorkenheim è nato a Los Angeles nel 1959 da genitori finlandesi e nel paese nordico ha ben localizzato le sue radici artistiche. La sua peculiare ricerca timbrica lo contraddistingue da molti anni sulla scena della musica jazz alternativa che basa la sua strutturazione sull'improvvisazione ben organizzata. Bjorkenheim è uno dei nomi di punta ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Wes Montgomery: In Paris: The Definitive ORTF Recording

Read "In Paris: The Definitive ORTF Recording" reviewed by Maurizio Comandini

27 marzo 1965. Parigi, Teatro dei Champs--Élysées. Il quartetto di Wes Montgomery si esibisce per gli appassionati parigini e conferma di essere uno dei gruppi più interessanti del momento. Il sassofonista Johnny Griffin si aggiunge in tre brani e si alterna al chitarrista per assoli scoppiettanti e carichi di guizzi improvvisi e colpi d'ala maestosi. Il ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Jerry Granelli: Dance Hall

Read "Dance Hall" reviewed by Maurizio Comandini

L'arzillo Jerry Granelli, batterista sensibile e cazzuto, aveva centrato nel 1992, con l'album A Song I Thought I Heard Buddy Sing, uno dei picchi più importanti della sua lunghissima carriera. Un lavoro ormai mitico, dove metteva assieme due chitarristi illustri come Bill Frisell e Robben Ford per un modernissimo omaggio al Buddy Bolden immaginato dallo scrittore ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Colosseum: Colosseum Live

Read "Colosseum Live" reviewed by Maurizio Comandini

I Colosseum guidati dal batterista Jon Hiseman furono una delle più belle sorprese spuntate dal blues e dal jazz inglese nella magica stagione di fine anni sessanta. Hiseman era stato protagonista alla corte di John Mayall, in particolare per l'ottimo album Blues Wires del 1968 e aveva poi deciso di mettersi in proprio portandosi dietro due ...