All About Jazz

Home » Articoli | Recensioni

Album Reviews

ALBUM REVIEWS

Francois Bourassa Quartet: Number 9

Read "Number 9" reviewed by Neri Pollastri

Number 9 è il titolo del nono album a proprio nome del pianista e band leader di Montreal Francois Bourassa, alla testa del suo classico quartetto, ormai attivo da oltre diciotto anni, che lo vede a fianco del multistrumentista André Leroux, del contrabbassista Guy Boisvert e del batterista Greg Ritchie. La formazione propone un jazz moderno vario e spigliato, basato su composizioni originali di Bourassa tutte piuttosto lunghe—due sole di circa sei minuti, le altre oltre i nove—e ...

ALBUM REVIEWS

Logan Strosahl Team: Book I Of Arthur

Read "Book I Of Arthur" reviewed by Neri Pollastri

Avevamo incontrato il Logan Strosahl Team, la formazione del giovane musicista newyorchese, circa tre anni fa, recensendo il precedente Up Go We, nel quale già emergeva l'interesse del sassofonista e compositore per la musica barocca del XV e XVI secolo. Qui tale predilezione viene messa a frutto in un album singolarissimo, primo capitolo di un'annunciata trilogia dedicata alla vita di Re Artù. Si tratta di un lavoro che fonde jazz e classica, avvicinandosi peraltro a certe opere del ...

ALBUM REVIEWS

Daniele Sepe: The Cat with the Hat

Read "The Cat with the Hat" reviewed by Neri Pollastri

Dopo le divertenti e divertite avventure di Capitan Capitone e della sua ciurma, Daniele Sepe torna al jazz più proprio e lo fa con un giusto omaggio a uno dei suoi ispiratori: Gato Barbieri, scomparso tre anni fa e raramente ricordato quanto avrebbe meritato. Forse, come accenna lo stesso Sepe, per il fatto di essersi un po' perso dopo il successo che gli arrise per la colonna sonora di Ultimo tango a Parigi, ma i cui meriti sono ciononostante enormi: ...

ALBUM REVIEWS

Fabian Almazan: This Land Abounds With Life

Read "This Land Abounds With Life" reviewed by Angelo Leonardi

Nel quarto disco da leader, il pianista cubano torna al trio del suo debutto, lo stesso con cui aveva inciso otto anni fa Personalities. Da allora la sua statura di strumentista/compositore è cresciuta e il suo valore ampiamente apprezzato dalla critica internazionale, che l'ha votato miglior pianista emergente nel Down Beat Critics Poll del 2014. Quest'album nasce dopo la visita di Almazan a Cuba del 2016, primo ritorno nell'isola dopo la fuga con la famiglia negli Stati ...

ALBUM REVIEWS

Giovanni Maier Quintet: 4 X 8

Read "4 X 8" reviewed by Neri Pollastri

Progetto multimediale realizzato grazie alla compartecipazione di molte realtà culturali del Friuli Venezia Giulia, prodotto dall'Associazione Culturale Nuovo Corso e pubblicato da Gossmann Edizioni, 4 x 8—che ha per sottotitolo 1918/1938/1948/2018 Cent'anni di vittime dimenticate—è un lavoro articolato in un libro per metà di scritti e per metà fotografico, un CD con la musica del Giovanni Maier Quintet, e uno spettacolo che ripropone questi materiali, legando assieme dal vivo musica, reading dei testi e proiezione delle immagini. Tutto comunque sostenuto ...

ALBUM REVIEWS

Carlos Henriquez: Dizzy Con Clave

Read "Dizzy Con Clave" reviewed by Angelo Leonardi

Anche se l'incontro tra jazz e ritmi caraibici è presente fin dagli albori è stato Dizzy Gillespie negli anni quaranta a dare identità e popolarità al genere Afro-Cubano, integrando nel be-bop le musiche Mario Bauza e Machito. Questo tributo alle musiche del grande trombettista è stato inciso nel 2017, anno in cui s'è celebrato il Dizzy Gillespie Centennial. Carlos Henriquez, ventennale collaboratore di Wynton Marsalis, rilegge alcune celebri composizioni del trombettista con un ottetto stellare comprendente tra ...

ALBUM REVIEWS

Quartette Oblique: Quartette Oblique

Read "Quartette Oblique" reviewed by Maurizio Zerbo

La musica di questo quartetto non pare particolarmente innovativa, ma è quanto di meglio ci si può attendere da un onesto disco di mainstream. Il progetto di Dave Liebman e compagni si relaziona alla pratica del grande jazz storico degli anni Cinquanta e Sessanta. Lo testimonia l'interpretazione dei brani soggetta a due parametri fondamentali: classico sviluppo tematico e dinamico interplay. Sin dall'iniziale ”Nardis”, si capisce bene quale sia la ricerca timbrica del sound per arrivare al modo di ...

ALBUM REVIEWS

Benny Green: Than And Now

Read "Than And Now" reviewed by Maurizio Zerbo

L'interesse del cinquantacinquenne pianista statunitense è qui rivolto a recuperare la migliore lezione della fusion, in voga negli Settanta. Quella di Chick Corea, Bob James e Hubert Laws, solo per fare qualche nome, che flirtava felicemente con il jazz e la musica brasiliana all'insegna della distesa ma squisita musicalità. Ne discende un progetto di grande piacevolezza, soprattutto nelle note lunghe e trasognate del flauto, in un bell'intreccio polifonico con la vocalist Veronica Swift. È questo il vero valore aggiunto del ...

ALBUM REVIEWS

Tord Gustavsen Trio: The Other Side

Read "The Other Side" reviewed by Neri Pollastri

Undici anni dopo Being There il pianista norvegese Tord Gustavsen torna a registrare in trio, formazione che aveva preferito non affrontare più dopo la scomparsa di Harald Johnson, il contrabbassista che lo aveva sempre accompagnato assieme al batterista Jarle Vespestad. Adesso, con l'ingresso di Sigurd Hole, Gustavsen si riavvicina alla forma che l'aveva lanciato e lo fa da un lato riprendendo il filo di un discorso lirico e legato alla musica popolare della sua terra, così come in passato, dall'altro ...

ALBUM REVIEWS

Luz: Encelado

Read "Encelado" reviewed by Claudio Bonomi

Dopo cinque anni dall'esordio discografico, arriva il secondo album in studio per i Luz, brillante trio composto da Giacomo Ancillotto (chitarra elettrica), Igor Legari (contrabbasso) e Federico Scettri (batteria) che vanta ormai una solida esperienza live (la formazione è in attività dal 2011). Si tratta di nove composizioni originali, tutte firmate collettivamente dai tre musicisti e presentate in un elegante booklet illustrato con opere di Juan Martinez Bengoechea, pittore e disegnatore grafico cileno. Come nel primo album, Polemonta, uscito sempre ...

ALBUM REVIEWS

Mikkel Ploug: Faroe

Read "Faroe" reviewed by Neri Pollastri

Il rapporto artistico tra il tenorsassofonista statunitense Mark Turner e il chitarrista danese Mikkel Ploug è piuttosto lungo e consolidato, avendo i due suonato per circa dieci anni nel quartetto messo in piedi da Ploug dopo il suo arrivo in America nel 2005. E proprio l'intesa prodottasi tra i due è stata lo stimolo che ha spinto quest'ultimo a concentrare tutta l'attenzione sul suono dei soli sax e chitarra, per realizzare un disco in duo, su brani originali la scrittura ...

ALBUM REVIEWS

Hearing Things: Here's Hearing Things

Read "Here's Hearing Things" reviewed by Luca Muchetti

Direttamente da Brooklyn, una delle formazioni che gli amanti delle atmosfere liquide e colorate della musica surf e beat non potranno farsi scappare. Si chiamano Hearing Things e, dietro le deliziose grafiche di copertina in puro stile Sixties del loro album intitolato Here's Hearing Things, si nascondono Matt Bauder al sassofono e chitarra, JP Schlegelmilch all'organo e Vinnie Sperrazza alla batteria. Se il nome di Bauder non vi giunge nuovo, la spiegazione è semplice: con ogni probabilità lo avrete incrociato ...