All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Bora Yoon: Phonation

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Ascoltando Phonation, ci si chiede a quale viaggio, a quale percorso sonoro stiamo assistendo. Si tratta senza dubbio di un viaggio solitario dell'autrice, il cui tentativo è quello di costruire una nuova musica folk: accostare suoni e brani che indaghino sul significato dell'esistenza, con strumenti moderni (elettronica, synth) e antichi (voce, ciotole tibetane, acqua, mani). Lo stesso discorso estetico di Bjork, quest'ultima però dal lato pop.

C'è una voce, accompagnata da pochi strumenti e soprattutto da fantasmi, che dovrebbero materializzarsi nei silenzi tra un suono e l'altro.

Impostata in questo mondo, la musica, deve assolutamente fluire da una coscienza assolutamente sincera. Non si può barare con la musica quando l'orchestra è costituita solamente da una persona sola, che in più è anche la compositrice dei brani.

Il ventaglio delle capacità tecniche di Bora Yoon (strumentali e vocali) di certo è ampio. In più, al fine di rendere l'esperienza acustica più varia possibile, vengono utilizzati molti strumenti a portata di mano.

Nella musica di Bora Yoon non si percepisce un background culturale preciso - americano o etnico - ma piuttosto si fanno concessioni alla "canzone," una chitarra e una voce, in solitaria, tra John Fahey e Nick Drake ("Mercy").

La semplicità estetica, l'essenzialità, non convincono pienamente in "Simplesong," canzone letteraria, con violino, suonato con plettro, e voce evocativa di spiriti lontani. Manca ancora una piena attenzione per i dettagli della composizione. Non c'è mai un suono che esca dalle righe, per proporci una diversa e alternativa lettura delle canzoni.

Nel brano finale "Gift," registrato dal vivo, il suono di carillon ci fa un pochino perdere la cognizione dello spazio e del tempo e la voce processata elettronicamente non ha bisogno più di raccontare nulla, persa nel vuoto.

Ecco appunto quello che sembra davvero un regalo al mondo.

Track Listing: 01. Sons Nouveaux; 02. Mercy; 03. Plinko; 04. Simplesong; 05. // 06. Gift. Tutti i brani sono di Bora Yoon.

Personnel: Bora Yoon (violino, voce, glockenspiel, synth, elettroniche, chitarra, basso, battito di mani, musicbox, acqua, ciotole sonore Tibetane, carillon); Todd Sickafoose (basso).

Title: Phonation | Year Released: 2011 | Record Label: Independent Internet Musicians Association

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Read more articles
 

Phonation

Independent Internet Musicians Association
2011

buy
Tiny Resistors

Tiny Resistors

Cryptogramophone
2008

buy
Blood Orange

Blood Orange

Secret Hatch Records
2005

buy
 

Dogs Outside

HiPNOTIC Records
2000

buy

Related Articles

Read Migrations Album Reviews
Migrations
By Dan McClenaghan
June 25, 2019
Read Samba Azul Album Reviews
Samba Azul
By Mackenzie Horne
June 25, 2019
Read Blue Waltz - Live at Gustavs Album Reviews
Blue Waltz - Live at Gustavs
By Jakob Baekgaard
June 25, 2019
Read Deep In The Mountains Album Reviews
Deep In The Mountains
By Chris Mosey
June 25, 2019
Read Phoenix Rising Album Reviews
Phoenix Rising
By Jack Bowers
June 24, 2019
Read Last Works Album Reviews
Last Works
By Doug Hall
June 24, 2019
Read The Change Album Reviews
The Change
By Roger Farbey
June 24, 2019