All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Eric Revis 11:11: Parallax

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Sei composizioni del leader, una a testa per Ken Vandermark e per Michael Attias (sassofonista di grande talento, non adeguatamente riconosciuto), tre improvvisazioni collettive, e due brani - Fats Waller e Jelly Roll Morton - che pescano agli albori del jazz. È questo il menu proposto da Parallax, album dagli incroci e incontri impossibili, dalle prospettive differenti nate da differenti punti di vista, dal risultato davvero eccellente.

Eric Revis vanta una lunga associazione in quartetto con Brandford Marsalis, mentre Jason Moran e Nasheet Waits sono i due terzi del Bandwagon Trio, entrambe le formazioni impegnate ai massimi livelli nel rivitalizzare, aggiornare e individuare nuove prospettive per il jazz moderno. Ken Vandermark è da tempo uno dei principali animatori e punto di riferimento imprescindibile della scena free di Chicago e la varietà dei suoi progetti e delle sue partecipazioni la dice lunga sul grado di curiosità, sullo spirito di avventura e sulla sete di ricerca che animano il musicista originario di Rhode Island.

L'idea, tanto semplice, neppure nuova ma non per questo meno che geniale, è stata quella di far incontrare sensibilità e storie musicali così differenti su di un terreno compositivo, come abbiamo visto, piuttosto variegato, lasciando al libero fluire di pensiero il compito di determinare il risultato finale. Che è perlomeno sorprendente e, spesso, entusiasmante.

Bastano gli iniziali centoventi secondi di forsennato solo archettato del leader per capire che quella che si sta ascoltando non è una registrazione qualunque. "MXR" è una sorta di ellingtoniana "Caravan" tra indolente incedere del tema e toniche variazioni, con un ispirato clarinetto a intorbidire le acque.

"Winin' Boy Blues" di Jelly Roll Morton è carta vetrata, whiskey a buon mercato ed un'epoca irripetibile resa vivida e attuale più che mai. "Celestial Hobo" è metafisica interpretazione dei versi del poeta Bob Kaufman, mentre "Edgar" è tango atipico, quasi sinfonico nella ricchezza espressiva. E i novanta secondi conclusivi tra il contrabbasso del leader e gli armonici del sax di Vandermak chiudono degnamente un disco da assaporare e riassaporare.

Track Listing: 01. Prelusion; 02. Hyperthral(Revis/Waits/Vandermak/Moran); 03. MXR; 04. Split (Vandermak); 05. I'M Going to Sit Right Down and Write Myself a Letter (Waller); 06. Percival; 07. Dark Net (Attias); 08. Celestial Hobo; 09. Edgar; 10. IV; 11. Winin' Boy Blues (Morton); 12. ENKJ (Revis/Waits/Vandermak/Moran); 13. Parallax. Tutte le composizioni sono di Eric Revis tranne quelle indicate.

Personnel: Eric Revis (contrabbasso); Nasheet Waits (batteria); Jason Moran (pianoforte); Ken Vandermak (sax tenore, clarinetto).

Title: Parallax | Year Released: 2013 | Record Label: Clean Feed Records

About Eric Revis
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky
Read Spectrum
Spectrum
By Mike Jurkovic
Read Munich 2016
Munich 2016
By Karl Ackermann