All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Koby Israelite - John Zorn: Orobas - The book Of Angels Vol. 4

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Koby Israelite - John Zorn: Orobas - The book Of Angels Vol. 4
Stavolta tocca a Koby Israelite eseguire nuove composizioni di John Zorn, scritte per la seconda serie Masada e dedicate a un altro angelo decaduto, il terrificante demone Orobas, raffigurato come un cavallo che si trasforma in uomo, se evocato.

Dopo aver debuttato con la Tzadik nei dischi Dance of Idiots e Mood Swings Koby realizza ora la sua opera più incisiva e matura. Come nella tradizione Masada, il giovane israeliano (residente in Gran Bretagna) continua a basarsi sulle scale della musica ebraica tradizionale ma la sua capacità d'integrare altri generi è fuori del comune e merita la più ampia attenzione. Una dote apprezzabile per varietà di aspetti (si passa dalla musica classica all'heavy metal, dal klezmer al folklore gitano e quant'altro) e vivacità della sintesi. Non contento Koby evidenzia le sue doti polistrumentistiche realizzando il disco quasi da solo.

Se escludiamo gli occasionali apporti di Sid Gauld alla tromba, Stewart Curtis al clarinetto e Yaron Stavi al basso e voce, tutti gli strumenti sono suonati e sovraincisi da lui: batteria, fisarmonica, chitarra, flauto, tastiere e vari altri. Dal punto di vista strumentale il meglio viene dal suo lavoro con fisarmonica e batteria ma il pregio più alto dell'artista sta nell'accostare e fondere, con efficaci contrasti di colore, l'ampio spettro di elementi musicali citati. In quest'estetica del collage Koby si mostra fedele ammiratore di Zorn.

La dimensione iterativa e il gusto per i contrasti netti sono tra le poche costanti del disco, che si snoda in un percorso attraente e ricco di sviluppi inattesi. L'estetica rock è efficacemente presente in "Zafiel" (pesanti accordi slabbrati di chitarra in relazione con la fisarmonica hiddish), in "Chayo" (ossessivo e gotico) oppure in "Negef" (dove il clima parossistico è vicina ai generi grindcore e death metal). Più affini ai gusti tradizionali sono invece il brano d'apertura, "Rampel", il delicato ed evocativo "Nisroc" (chiaro tributo a Morricone, altra vecchia passione zorniana) e il mediorientale "Rachmiel" che chiude dolcemente il disco.

Track Listing

01. Rampel - 6:31; 02. Zafiel - 4:40; 03. Ezkadi - 5:16; 04. Nisroc - 4:56; 05. Negef - 5:53; 06. Khabiel 6:26; 07. Chayo - 6:27; 08. Rachmiel - 8:08. Composizioni di John Zorn. Arrangiamenti di Koby Israelite

Personnel

Koby Israelite (batteria, fisarmonica, chitarra elettrica, banjo indiano, flauto, tastiere, percussioni, basso elettrico, voce); Sid Gauld (trumpet); Stewart Curtis (clarinetto, registratore); Yaron Stavi (basso, voce).

Album information

Title: Orobas - The book Of Angels Vol. 4 | Year Released: 2006

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Jammin' With KC
Jammin' With KC
Sylwester Ostrowski
Read What Comes Next
What Comes Next
Peter Bernstein
Read A Silent Play in the Shadow of Power
A Silent Play in the Shadow of Power
Bruno Parrinha/Abdul Moimême/Carlos Santos
Read Suite!
Suite!
Roberto Magris
Read Rhythm City
Rhythm City
Ptah Williams, Larry Kornfeld, Rob Silverman
Read Stringers & Struts
Stringers & Struts
Rempis/Parker/Flaten/Cunningham
Read Live In Maui
Live In Maui
Jimi Hendrix Experience

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.