All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Borah Bergman - Giorgio Dini: One More Time

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Una mano sinistra con pochi eguali nella storia del jazz, una mano destra che sembra ricevere impulsi incontrollabili dalla sua compagna, e gli incroci pericolosi, frenetici, geniali fra le dieci dita. Lui è Borah Bergman, settantacinque anni di saggezza, di sperimentazione, di discrezione, di oscuro lavoro lontano dai riflettori, e di straordinaria ammirazione da parte dei colleghi.

Bergman e la sua musica sfuggono a qualsiasi tipo di catalogazione, di ingabbiamento, le improvvisazioni hanno radici nell’insegnamento del free ma poi seguono percorsi assolutamente personali, tra musica accademica e Schoenberg, assecondando il flusso continuo ed inesauribile delle idee.

In One More Time il pianista di Brooklyn trova con Giorgio Dini un validissimo interlocutore, un orecchio aperto e disponibile a sostenerlo nelle imprevedibili peregrinazioni sugli ottantotto tasti d’ebano.

Quello che si può rimproverare all’album è una certa aura eccessivamente accademica e austera, una comunicazione che viaggia quasi esclusivamente a livello di corteccia cerebrale, e centellina le palpitazioni del cuore.

Title: One More Time | Year Released: 2008 | Record Label: Tzadik

About Borah Bergman
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Cobb's Pocket
Cobb's Pocket
By Dan Bilawsky
Read Blues For Charlie
Blues For Charlie
By Jim Worsley
Read Cobb's Pocket
Cobb's Pocket
By Nicholas F. Mondello
Read Cause and Effect
Cause and Effect
By Ian Patterson
Read Geschmacksarbeit
Geschmacksarbeit
By John Eyles
Read Emergence
Emergence
By Geannine Reid
Read Never More Here
Never More Here
By Dan McClenaghan
Read Lanzarote
Lanzarote
By Gareth Thompson