All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Mac Gollehon: Oddissey of Nostalgia

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Mac Gollehon: Oddissey of Nostalgia
Ecco un CD che, a un primo ascolto, potrebbe essere facilmente trascurato: un programma di classici del jazz, riproposti in modo apparentemente privo di particolarità - né filologici, né rivoluzionari - da musicisti non di primo piano (vi svetta, e un po' sorprende la sua presenza, Amina Claudine Myers), coronato da un titolo (offerto dall'unica composizione originale) che lo inquadra in modo perfetto.

E invece un ascolto più attento rivela aspetti originali che si nascondono, forse volutamente, tra le pieghe dell'apparente facilità. Il mix così atipico è probabilmente il riflesso della biografia artistica del leader, Mac Gollehon, musicista trasversale come pochi: collaboratore abituale di artisti pop e rock come Al Jarreau, Diana Ross, Madonna, David Bowie, Duran Duran e Mick Jaegger, il trombettista s'ispira però a Lester Bowie - della cui mitica Brass Fantasy ha fatto parte - e ha suonato tra gli altri con Lionel Hampton, Kenny Barron e John Scofield.

Questo eclettico bagaglio influenza Oddissey of Nostalgia, un lavoro che è al tempo stesso lineare e "confezionato" come un disco pop, ma anche ricco di espressività nei frequenti assolo: del leader e dei suoi più brillanti compagni. Gollehon si svela infatti eccellente trombettista, ispirato in particolare con l'uso della sordina. Ma anche Ronnie Cuber offre un eccellente e continuo contributo, sia al flauto, sia al baritono.

Belle in particolare la rilettura di "Just a Gigolò," con i soli sordinati di Gollehon e il tema sviluppato dal caldo clarinetto di Bill Easley, "Gloomy Sunday," con il concorso di tutti i solisti, e "Brother Can You Spare a Dime," ove la voce di Gollehon si moltiplica in sovraincisione, poi raggiunta dal flauto di Cuber e dall'orchestra in stile ellingtoniano.

Track Listing

1. Violets For Your Furs (Adain/Dennis) - 5:50; 2. Nightmare (A. Shaw) - 4:20; 3. Two Sleepy People (Carmichael) - 3:02; 4. Brother Can You Spare a Dime (Harbung/Gorney) - 5:18; 5. Gloomy Sunday (G. Seress) - 5:37; 6. Odissey Of Nostalgia (Mac Gollehon) - 3:47; 7. Just a Gigolo (Cassucci/Brammer) - 4:16; 8. Dirtynogooder (B. Smith) - 4:16; 9. Nobody Knows You When You’re Down And Out (Cox) - 4:04; 10. Over the Rainbow (Arlen) - 6:02.

Personnel

Mac Gollehon (tromba), Melvin Sparks (chitarra), Ronnie Cuber (sax baritono, flauto), Olga Merediz (voce), Amina Claudine Myers (voce, organo), Bill Easley (sax contralto, clarinetto), Warren Smith (batteria), Ron McClure (contrabbasso), Junior Vega (congas).

Album information

Title: Oddissey of Nostalgia | Year Released: 2012 | Record Label: Point of Departure, WMPG-FM

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Zero Grasses: Ritual for The Losses
Jen Shyu and Jade Tongue
Aufbruch
J. Peter Schwalm & Markus Reuter
Purvs
Liudas Mockūnas / Arvydas Kazlauskas
Chapter One
Marieke Koopman

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.