All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Free Range Rat: Nut Club

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Free Range Rat: Nut Club
C'è un po' di tutto in questo album sinceramente free. James Blood Ulmer, Bob Marley, composizioni originali e soprattutto Sun Ra. Non a caso, il gruppo ama definire la propria musica “Cosmosonic Jazz”, in omaggio alla Intergalactic Arkestra del visionario Herman Poole Blount (il vero nome di Sun Ra, appunto). All'ascolto dell'album, tuttavia, ci sembrano più evidenti le reminiscenze di Ornette Coleman e Dewey Redman, soprattutto per la leggerezza della configurazione strumentale (un quintetto senza pianoforte) che consente alla musica di fluire con grande libertà.

Ottime le esposizioni dei temi e, più in generale, le parti scritte. Le trame intrecciate dei tre solisti, che si muovono su un leggero telaio squisitamente ritmico, senza gabbie accordali, permettono infatti combinazioni contrappuntistiche davvero interessanti.

Certo poi, avere tre fiati che si muovono indipendentemente nelle parti più squisitamente improvvisate, complica notevolmente le cose. La libertà sconfina a volte nell'anarchia, i musicisti sembrano perdere il bandolo della matassa. La concentrazione dell'ascoltatore, inevitabilmente, cade.

Nel jazz, di solito non è buona cosa dire che le parti scritte sono meglio di quelle improvvisate. Ma in questo caso è proprio così.

Track Listing

01. Nut Club Non-Believer (suite) (James Blood Ulmer); 02. Part 1; 03. Part 2; 04. Below Canal; 05. Extension; 06. Horn Trio #2; 07. Hipp-Hopp; 08. So Much Trouble in the World (Bob Marley); 09. The Satellites Are Spinning (Sun Ra); 10. Bottom Feeders

Personnel

Douglas Yates (clarinetto), Eric Hipp (sax tenore), George Schuller (batteria), John Carlson (tromba), Shawn McGloin (contrabbasso)

Album information

Title: Nut Club | Year Released: 2006 | Record Label: Clean Feed Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.