All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Ferenc Snétberger: Nomad

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Ferenc Snétberger: Nomad
Il chitarrista ungherese Ferenc Snétberger, già autore di alcuni dischi per la Enja, tra cui il recente Balance, firma con questo lavoro la sua opera più matura, portando a compimento un cammino artistico che lo ha condotto attraverso la musica classica (Snétberger suona principalmente la chitarra classica con corde di nylon), la musica tzigana, e il jazz. Tutti questi elementi si fondono ora mirabilmente mella sua musica, grazie anche all'apporto prezioso di due collaboratori come il contrabbassista Arild Andersen e il percussionista Paolo Vinaccia, entrambi di casa ECM.

Proprio l'etichetta di Manfred Eicher è il principale riferimento per questo disco (come del resto è vero per buona parte del catalogo Enja), non solo per i musicisti coinvolti, ma anche per la registrazione effettuata nel Rainbow Studio di Oslo con Jan Erik Kongshaug come tecnico. Ma Snétberger possiede una spiccata personalità musicale, e non c'è il rischio di confonderlo con qualcun altro dei suoi illustri colleghi, come Ralph Towner. Fin dal primo brano, "Empathy", impone subito con grande autorevolezza il timbro della sua chitarra, dimostrando un ottimo affiatamento con i compagni, e permettendosi una libertà negli assoli che non sempre aveva avuto in precedenza. Non gli è da meno Andersen, anch'egli autore di pregevoli sortite solistiche, oltre a firmare tre brani (uno dedicato a Niels-Henning Ørsted-Pedersen).

Snétberger trova il perfetto equilibrio tra scrittura e improvvisazione, completando la melodia dei temi con quella degli assoli, e facendo convivere armoniosamente le sue anime (classica, jazzistica e gitana) in una espressione musicale che travalica gli steccati tra i generi. Un disco affascinante, da ascoltare più volte per scoprirne tutta la raffinatezza.

Track Listing

01. Empathy (Snétberger) - 5:29; 02. Childhood (Snétberger) - 5:10; 03. Yellow (Andersen) - 5:59; 04. Nomad (Snétberger/Vinaccia) - 4:53; 05. Song To The East (Snétberger) - 6:45; 06. The Fifth Frame (Andersen) - 6:31; 07. Outhouse (Andersen) - 4:50; 08. Waterkiss (Smétberger) - 3:36; 09. Move (Snétberger) - 4:09; 10. Air (Snétberger) - 5:43

Personnel

Ferenc Snétberger (chitarra acustica); Arild Andersen (contrabbasso, elettronica); Paolo Vinaccia (batteria, percussioni, elettronica)

Album information

Title: Nomad | Year Released: 2006 | Record Label: Enja Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Genealogy
CODE Quartet
First Mile
Lamb Anderson Sorgen
What are the Odds?
Dennis Winge
Untucked In Hannover
Tom Rainey Obbligato
Aliens & Wizards
The Spike Wilner Trio
Manhattan Samba
Hendrik Meurkens
Almost Alone Vol 1
Samo Salamon & Friends

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.