All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Melissa Stylianou: No Regrets

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Canadese di nascita e formazione, la cantante Melissa Stylianou ormai da un decennio vive a New York, dove s'è fatta conoscere e apprezzare per le pregevoli collaborazioni (Ben Monder, Chris Lightcap, Matt Wilson, Rodney Green) ed i concerti in prestigiosi club come il Blue Note, l'Iridium, il Jazz Standard o il Birdland.
Se nei quattro dischi precedenti affrontava un repertorio variegato, alternando noti standard a temi di Tom Waits, Biörk o Johnny Cash, in questo No Regrets sceglie d'immergersi nella tradizione accompagnata da un trio di prim'ordine, comprendente il pianista Bruce Barth, la contrabbassista Linda May Han Oh e il batterista Matt Wilson. In alcuni brani intervengono come ospiti la clarinettista Anat Cohen e il sassofonista Billy Drewes. Anche il disco è stato inciso nel modo più tradizionale: live in una singola session, con un registratore doppia traccia.

La Stylianou è una cantante dalla timbrica chiara e sensuale, che manifesta la sua identità jazzistica con una tecnica brillante e un intenso gusto interpretativo. Il suo canto privilegia atmosfere di intima colloquialità ma sa impennarsi in momenti d'estrosa tensione ritmica.
Il disco è una bella carrellata di noti standard e qualche brano poco frequentato ma dal pregevole "curriculum storico." Tra questi abbiamo "Somebody's on My Mind," composto da Billie Holiday e legato alla sua magica interpretazione, l'arcaico "Humming to Myself" cantato da Connee Boswell, oppure "A Nightingale Can Sing the Blues," legato alle languide versioni di Peggy Lee e Julie London.

Melissa ce ne offre versioni ben riuscite, per eleganza e sobrietà, accompagnata di volta in volta da Anat Cohen, Linda Oh e Billy Drewes. Altra scelta felice, che va oltre la tradizone jazzistica, è il tradizionale "Down by the Salley Gardens" cantato con poetica intensità col solo accompagnamento della batteria. Tra i temi più noti abbiamo apprezzato in particolare la dinamica versione del monkiano "I Mean You," in duo con Bruce Barth.

Track Listing: Nice Work if You Can Get It; Remind Me; I Got It Bad; Humming to Myself; I Wish I Knew; Somebody's on My Mind; Down by the Salley Gardens; A Nightingale Can Sing the Blues; I'll Never Be the Same; Polka Dots and Moonbeams; I Mean You.

Personnel: Melissa Stylianou: voce; Bruce Barth: pianoforte; Linda Oh: contrabbasso; Matt Wilson: batteria. Ospiti: Anat Cohen: clarinetto; Billy Drewes: sax contralto.

Title: No Regrets | Year Released: 2015 | Record Label: Anzic Records

About Melissa Stylianou
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Jazz Near New York City
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky
Read Spectrum
Spectrum
By Mike Jurkovic
Read Munich 2016
Munich 2016
By Karl Ackermann