All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Antonio Sanchez: New Life

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Quando uno dei massimi virtuosi del proprio strumento raduna alcuni tra i solisti più richiesti del jazz statunitense per registrare una serie di composizioni originali, è inevitabile che dia luogo ad aspettative elevate. È stato il caso di Antonio Sanchez, con il suo terzo disco da leader, pubblicato da Cam Jazz, come del resto i precedenti due (Migration e Live in New York at Jazz Standard.

Questa volta, al fianco del batterista di Città del Messico, ci sono Dave Binney e Donny McCaslin ai sassofoni, mentre John Escreet al pianoforte e Matt Brewer al basso completano la ritmica.

Per Sanchez, la sfida principale è consistita nell'assumersi la responsabilità di misurarsi con composizioni proprie, lui che possiede, tra l'altro, un bagaglio solido di studi accademici, compiuti su di uno strumento diverso -il pianoforte- da quello che lo ha reso celebre. Per questo, forse, la composizione più ambiziosa è quella che dà il titolo all'intero lavoro. "New Life" è infatti una suite, della durata all'incirca di un quarto d'ora, che rivela, senza mezzi termini, l'influenza di Pat Metheny: a cominciare dalla ricca tessitura di voci, tutte incise dalla cantante Thana Alexa e dallo stesso Sanchez, per proseguire con le orchestrazioni tipiche dell'arrangiatore del Pat Metheny Group, il tastierista Lyle Mays.

I restanti brani hanno tutti in comune, oltre alla maggior concisione, il fatto di reggersi su canovacci tutto sommato convenzionali. "The Real McDaddy," ad esempio, è un funk costellato da innumerevoli obbligati e ostacoli ritmici. "Nighttime Story," invece, è una ballad, il cui impianto Gospel viene valorizzato soprattutto nei soli.

Se il basso di Brewer fa da perno per gli equilibri dell'intero quintetto, costituendone l'ancoraggio sul tempo, tutti gli altri musicisti non si risparmiano certo nel numero di note suonate: Sanchez con i suoi proverbiali incastri ritmici, Escreet con i suoi lunghi arpeggi, Binney e McCaslin con il loro suono secco ed il fraseggio nervoso.

Nel complesso, con questo New Life, Sanchez non pare aver voluto puntare sull'originalità: lo conferma la riproposizione di modelli subito riconoscibili, come il Pat metheny Group o gli Zawinul Syndicate. L'intento era piuttosto quello di snocciolare esecuzioni impeccabili, innegabilmente impeccabili. E questo, Sanchez e compagni, lo sanno fare benissimo.

Track Listing: Uprising and Revolutions; Minotaur; New Life; Nighttime Story; Medusa; The Real McDaddy; Air; Family Ties.

Personnel: Antonio Sanchez: drums, vocals, additional keyboards; Donny McCaslin: tenor saxophone; David Binney: alto saxophone; John Escreet: piano, fender rhodes; Matt Brewer: acoustic bass, electric bass; Thana Alexa: vocals (3).

Title: New Life | Year Released: 2013 | Record Label: CAM Jazz

About Antonio Sanchez
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read The People I Love
The People I Love
By Mark Corroto
Read Drone Dream
Drone Dream
By John Sharpe
Read Uppsala 1971
Uppsala 1971
By Chris Mosey
Read Traslaciones
Traslaciones
By Jack Bowers
Read La Proxima
La Proxima
By Dan McClenaghan
Read Combobulated
Combobulated
By John Sharpe