0

Beppe Caruso, Francesco D'Auria: Mystery Mine - Live in miniera

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Registrato dal vivo il 19 luglio 2014, questo lavoro vede all'opera il rodato duo tra le percussioni di Francesco D’Auria e il trombone di Beppe Caruso, impegnato per parte del tempo in brani originali e per il resto in improvvisazioni. La particolarità del concerto è quella di essersi svolta all'interno della miniera della Bagnada di Lanzada, in Valtellina (l'occasione era data dal festival Ambria Jazz), che -pur senza apprezzabili o dirette eco e risonanze -conferisce ai suoni un colore senza'altro singolare.

Tale caratteristica si sposa poi con l'ottimo affiatamento e la specifica poetica dei due protagonisti, che hanno all'attivo altri lavori assieme e che qui, dal vivo, offrono il meglio di loro stessi: sviluppando prima ciascuno delle esplorazioni sonore sul proprio strumento e poi intrecciandole dialogicamente, i due danno vita a interazioni libere, ma sempre permeate da una melodicità che accompagna l'ascoltatore nel procedere del percosto musicale, com momenti di forte suggestione per le linee prodotte e per gli impasti dei suoni, senza però mai cedere alla tentazione di dare all'ascoltatore qualcosa di atteso e consolatorio.

In un concerto (e disco) coerente e senza appiattimenti, svettano comunque le due improvvisazioni centrali: "To Be," che inizia come un solo di tamburo e prosegue in dialogo con il suggestivo sono della conchiglia; la successiva "Il cielo," che si apre con un altro suono insolito, quello dell'hang -raro e curioso strumento a percussione realizzato per qualche tempo da due artigiani svizzeri, usato da D'Auria anche in "I sogni di Pietro" -e continua in dialogo con il trombone. Entrambi originalissime esplorazioni del suono, si avvalgono dell'atmosfera meditativa, ma anche del loro sviluppo continuo e coerente, mai ridondante.

Ottimo lavoro, che sarebbe stato particolarmente interessante seguire dal vivo nel suggestivo luogo ove si è svolto il concerto.

Track Listing: Mistery Mine; Kalimbone; Monetina; To Be; Il cielo; Pa-ta-ta; Un amore; Colomb Dixie March; I sogni di Pietro; Polifemo.

Personnel: Beppe Caruso: Trombone, conchiglia; Francesco D’Auria: batteria, percussioni, hang.

Title: Mystery Mine - Live in miniera | Year Released: 2017 | Record Label: Abeat Records


Tags

comments powered by Disqus

More Articles

Read For the Love of You CD/LP/Track Review For the Love of You
by Jack Bowers
Published: October 21, 2017
Read Recent Developments CD/LP/Track Review Recent Developments
by John Sharpe
Published: October 21, 2017
Read Triple Double CD/LP/Track Review Triple Double
by Glenn Astarita
Published: October 21, 2017
Read Agrima CD/LP/Track Review Agrima
by Jerome Wilson
Published: October 21, 2017
Read The Study of Touch CD/LP/Track Review The Study of Touch
by Karl Ackermann
Published: October 20, 2017
Read Another North CD/LP/Track Review Another North
by Roger Farbey
Published: October 19, 2017
Read "Holiday On Fire" CD/LP/Track Review Holiday On Fire
by Dan McClenaghan
Published: April 27, 2017
Read "3Divas" CD/LP/Track Review 3Divas
by Geannine Reid
Published: June 1, 2017
Read "Akua's Dance" CD/LP/Track Review Akua's Dance
by Chris M. Slawecki
Published: June 9, 2017
Read "Welcome to Swingsville!" CD/LP/Track Review Welcome to Swingsville!
by Jack Bowers
Published: March 26, 2017
Read "To the Bone" CD/LP/Track Review To the Bone
by Geno Thackara
Published: August 22, 2017
Read "Entremundos" CD/LP/Track Review Entremundos
by Chris M. Slawecki
Published: August 29, 2017

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.