0

Beppe Caruso, Francesco D'Auria: Mystery Mine - Live in miniera

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Beppe Caruso, Francesco D'Auria: Mystery Mine - Live in miniera Registrato dal vivo il 19 luglio 2014, questo lavoro vede all'opera il rodato duo tra le percussioni di Francesco D’Auria e il trombone di Beppe Caruso, impegnato per parte del tempo in brani originali e per il resto in improvvisazioni. La particolarità del concerto è quella di essersi svolta all'interno della miniera della Bagnada di Lanzada, in Valtellina (l'occasione era data dal festival Ambria Jazz), che -pur senza apprezzabili o dirette eco e risonanze -conferisce ai suoni un colore senza'altro singolare.

Tale caratteristica si sposa poi con l'ottimo affiatamento e la specifica poetica dei due protagonisti, che hanno all'attivo altri lavori assieme e che qui, dal vivo, offrono il meglio di loro stessi: sviluppando prima ciascuno delle esplorazioni sonore sul proprio strumento e poi intrecciandole dialogicamente, i due danno vita a interazioni libere, ma sempre permeate da una melodicità che accompagna l'ascoltatore nel procedere del percosto musicale, com momenti di forte suggestione per le linee prodotte e per gli impasti dei suoni, senza però mai cedere alla tentazione di dare all'ascoltatore qualcosa di atteso e consolatorio.

In un concerto (e disco) coerente e senza appiattimenti, svettano comunque le due improvvisazioni centrali: "To Be," che inizia come un solo di tamburo e prosegue in dialogo con il suggestivo sono della conchiglia; la successiva "Il cielo," che si apre con un altro suono insolito, quello dell'hang -raro e curioso strumento a percussione realizzato per qualche tempo da due artigiani svizzeri, usato da D'Auria anche in "I sogni di Pietro" -e continua in dialogo con il trombone. Entrambi originalissime esplorazioni del suono, si avvalgono dell'atmosfera meditativa, ma anche del loro sviluppo continuo e coerente, mai ridondante.

Ottimo lavoro, che sarebbe stato particolarmente interessante seguire dal vivo nel suggestivo luogo ove si è svolto il concerto.

Track Listing: Mistery Mine; Kalimbone; Monetina; To Be; Il cielo; Pa-ta-ta; Un amore; Colomb Dixie March; I sogni di Pietro; Polifemo.

Personnel: Beppe Caruso: Trombone, conchiglia; Francesco D’Auria: batteria, percussioni, hang.

Title: Mystery Mine - Live in miniera | Year Released: 2017 | Record Label: Abeat Records


Tags

comments powered by Disqus

More Articles

Read Ballet: The Music Of Michael Gibbs CD/LP/Track Review Ballet: The Music Of Michael Gibbs
by C. Michael Bailey
Published: July 23, 2017
Read Float The Edge CD/LP/Track Review Float The Edge
by John Sharpe
Published: July 23, 2017
Read Resonance CD/LP/Track Review Resonance
by Karl Ackermann
Published: July 23, 2017
Read Black Focus CD/LP/Track Review Black Focus
by Rokas Kucinskas
Published: July 23, 2017
Read Birdhoused CD/LP/Track Review Birdhoused
by Dan McClenaghan
Published: July 22, 2017
Read "Serpentines" CD/LP/Track Review Serpentines
by John Sharpe
Published: December 15, 2016
Read "Tangled" CD/LP/Track Review Tangled
by Jack Bowers
Published: April 25, 2017
Read "Rumi Songs" CD/LP/Track Review Rumi Songs
by Mark Sullivan
Published: September 4, 2016
Read "Yellow Red Blue" CD/LP/Track Review Yellow Red Blue
by Dan McClenaghan
Published: November 2, 2016
Read "The Vampires Meet Lionel Loueke" CD/LP/Track Review The Vampires Meet Lionel Loueke
by Mark Corroto
Published: June 16, 2017
Read "Here’s to You..." CD/LP/Track Review Here’s to You...
by C. Michael Bailey
Published: November 9, 2016

Support All About Jazz: MAKE A PURCHASE  

Support our sponsor

Upgrade Today!

Musician? Boost your visibility at All About Jazz and drive traffic to your website with our Premium Profile service.

Donate!