All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Christopher Zuar Orchestra: Musings

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Esordio discografico per il ventinovenne newyorchese Christopher Zuar, nato trombettista ma ormai dedito alla composizione e all'arrangiamento, che infatti pratica in questo lavoro che lo vede alla direzione di un'orchestra di diciassette elementi, che arrivano a diciannove in alcune tracce con l'ingresso di percussioni e voce.

Il lavoro è tutto sommato convenzionale, tipico di una grande orchestra che si muove sfruttando l'ampia tavolozza timbrica e la qualità dei solisti a sua disposizione. Qualità che in questo caso è senz'altro alta, visto che vi figurano musicisti del calibro di Jason Rigby, Lucas Pino e Brian Landrus ai sax, Tim Albright al trombone, John Hebert al contrabbasso, ma anche strumentisti navigati come il trombettista Tony Kadleck, membro dell'orchestra di Maria Schneider.

Gli esiti, così, non sono da poco: arrangiamenti brillanti e sofisticati, con caleidoscopici mutamenti d'atmosfera; assoli brillanti ed espressivi, nella tradizione delle big band; varietà tematica, con brani ora di modern jazz ("So Close, Yet So Far Away"), ora più melodici ("Lonely Road," con un bell'impiego dell'oboe), talvolta costruiti su strutture classiche ("Chaconne" si basa su uno spunto bachiano) o virati al funky ("Ha!"). Anche se, va detto, il brano che affascina di più è l'ultimo, "7 Aneis" il solo non di Zuar, ma il paragone è ingiusto trattandosi di una delle più belle composizioni di Egberto Gismonti.

Musica che complessivamente cattura per vivacità e calore, ottimamente eseguita, che suona non particolarmente "nuova" solo perché la sua originalità è perlopiù nascosta nei dettagli, e che si ascolta con immediato piacere.

Track Listing: Remembrance; Chaconne; Vulnerable States; Ha! (Joke's On You); So Close, Yet So Far Away; Anthem; Lonely Road; 7 Aneis.

Personnel: Dave Pietro: sax (soprano, contralto), ottavino, flauti; Ben Kono: sax (soprano, contralto), flauto, oboe, clarinetto; Jason Rigby: sax (soprano, tenore), flauto, clarinetto; Lucas Pino: sax (tenore), clarinetto; Brian Landrus: sax (baritono), clarinetto (basso); Tony Kadleck, Jon Owens, Mat Jodrell, Matt Holman: trombe, flicorni; Tim Albright, Matt McDonald, Alan Ferber, Max Seigel: tromboni; Pete McCann: chitarra; Frank Carlberg: piano, Fender Rhodes; John Hebert: basso; Mark Ferber: batteria; Rogerio Boccato: percussioni; Jo Lawry: voce; Christopher Zuar: direzione, composizione, arrangiamento.

Title: Musings | Year Released: 2017 | Record Label: Sunnyside Records

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Read more articles
Musings

Musings

Sunnyside Records
2017

buy
Musings

Musings

Sunnyside Records
2016

buy

Related Articles

Read Hidden Corners Album Reviews
Hidden Corners
By Dan McClenaghan
June 18, 2019
Read Special Album Reviews
Special
By Jakob Baekgaard
June 18, 2019
Read Land Of Real Men Album Reviews
Land Of Real Men
By Friedrich Kunzmann
June 18, 2019
Read The Long Game Album Reviews
The Long Game
By Roger Farbey
June 18, 2019
Read LP1 Album Reviews
LP1
By Dan Bilawsky
June 17, 2019
Read The Garden Of Earthly Delights Album Reviews
The Garden Of Earthly Delights
By Friedrich Kunzmann
June 17, 2019
Read Groove Machine Album Reviews
Groove Machine
By Don Phipps
June 17, 2019