All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Petra Magoni - Ferruccio Spinetti: Musica Nuda 55/21

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
A forza di spogliarla, la musica potrebbe avere un po’ di pudore a mostrarsi. Anche perché, Petra Magoni con l’inossidabile Ferruccio Spinetti, le fanno lo strip-tease da almeno cinque anni.

Giunti a questo ennesimo denudamento c’è da chiedersi se ne varrebbe la pena continuare ancora a metterne a nudo classici di jazz, pop e musica italiana. Perché, dagli e dagli con questa tiritera bass & voice qualcuno potrebbe anche averne abbastanza e iniziare a sbadigliare un po’: sempre lo stessa minestra, sempre le stesse prevedibili riletture di classici: è ora di finirla.

Ma i due cercano di essere creativi nel denudamento. Lo “ricoprono” d’ironia che ora assume le sembianze dello scioglilingua (la versione di “Bocca di Rosa”, abbastanza fastidiosa) ora assume i borbottamenti meccanici imitati dal trombone esperto di Gianluca Petrella (“Sì viaggiare”).

C’è un altro particolare da non trascurare: il disco inciso con la Blue Note, Francia. Questo vorrà dire pure un po’ di cose. Ad iniziare dallo sdoganamento internazionale del duo, per poi finire alla necessità di trovare spazi transalpini con il repertorio francese e con alcuni autori.

L’adattamento italiano della “Canzone dei vecchi amanti” (qui ascoltiamo l’afflato espressionistico di Stefano Bollani). Ancora, un attore francese che recita “Io so che ti amerò” (Eu sei que vou te amar) di De Moraes/Jobim. Ancora di più: "Crocodail" con Jacques Higelin.

Ma c’è dell’altro, come spesso è capitato di ascoltare nelle puntate precedenti di Musica Nuda. Oltre alle prevedibili sortite nel patrimonio beatlesiano (“While My Guitar Gently Weeps”), a quello napoletano (“Fronne”, “Aneme e Core”), ci sono i contributi delle nuove generazioni di autori italiani che hanno prestato gemme di loro creazione. Da Pacifico (“Pazzo il mondo”) a Cristina Donà (“La pittrice di girasoli”). E qui la musica (nuda) davvero cambia

Insomma: nudi alla meta, ma con qualche certezza in più.

Track Listing: 01.Pazzo il mondo!; 02. Si viaggiare (feat. G. Petrella); 03. Bocca di rosa; 04. La canzone dei vecchi amanti (feat. S. Bollani); 05. Fronne (feat. N. Stilo); 06. Io so che ti amerò (Eu sei que vou te amar); 07. Anema e core; 08. Marinaio; 09. Two For One; 10. It Had Better Be Tonight (feat. Sanseverino); 11. The Very Thought of You (feat. Stefano Bollani); 12. La pittrice di girasoli; 13. Una carezza in un pugno; 14. While My Guitar Gently Weeps; 15. Crocodail (feat. Jaques Higelin); 16. Km e dolori; 17. Basta un colpo di vento.

Personnel: Petra Magoni (voce); Ferruccio Spinetti (contrabbasso); Stefano Bollani (piano); Gianluca Petrella (trombone).

Title: Musica Nuda 55/21 | Year Released: 2008 | Record Label: Manila Jazz Festival

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Portrait
Portrait
By Chris May
Read Prism-a-Ning
Prism-a-Ning
By Friedrich Kunzmann
Read The Vagabond
The Vagabond
By Mike Jurkovic
Read HaitiaNola
HaitiaNola
By Chris M. Slawecki
Read HyperGiant Hi-Fi
HyperGiant Hi-Fi
By Dan Bilawsky
Read Jazz Animals
Jazz Animals
By Troy Dostert
Read Tenging
Tenging
By Geno Thackara
Read Big Band Holidays II
Big Band Holidays II
By Chris M. Slawecki