All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Eliane Elias: Music from Man Of La Mancha

Luigi Sforza By

Sign in to view read count
Nella storia della musica (per non parlare del cinema, del teatro e delle arti figurative) numerosi sono stati gli omaggi al grande romanzo che racconta le gesta di Alonso Chisciano. Dalla musica classica (il balletto Don Chisciotte di Aloisius Ludwig Minkus) alla canzone d'autore (”Alonso Chisciano” di Ivano Fossati), solo per citare alcuni esempi, molteplici sono i riferimenti a questo monumento letterario.

Il jazz, che soprattutto in passato di grandi utopie si è nutrito, finalmente celebra il mito donchisciottesco nell'ultima fatica artistica della pianista Eliane Elias. In realtà si tratta di progetto nato per il teatro musicale di Broadway e portato in scena nel 1964. Per quell'occasione la pianista brasiliana, insieme a Mitch Leigh, aveva composto le musiche ma, per motivi contrattuali, non ha potuto registrare prima del 2018, anche se gli arrangiamenti erano definiti già dal 1995.

Music from Man of la Mancha interpreta il sogno di Don Chisciotte, il grande antieroe cavalleresco della storia della letteratura mondiale, e ne descrive alcuni passi del testo con la leggerezza e l'intensità del tocco della pianista brasiliana. Le nove tracce dell'album disegnano un percorso suggestivo ricco di elementi, che danno al progetto una dimensione sonora luminosa: la brillantezza e l'eleganza dei temi, la cantabilita' delle parti solistiche, il sound cristallino e granitico che i musicisti riescono a produrre infondono nell'ascoltatore un senso di grandiosità acustica ma anche di delicata forza espressiva.

In questo progetto Elias raduna intorno a se' musicisti di spessore come Marc Johnson, Satoshi Takeishi, Manolo Badrena, Eddie Gomez e Jack DeJohnette (questi ultimi suonano con lei dai suoi esordi) e riesce a dare forma ad un progetto sonoro sobrio, dialetticamente efficace e ricco di riferimenti culturali, che si nutrono sia di elementi intimi e personali (la bossa nova) che di altri simboli legati alla cultura sonora iberica.

Per ricordare il luogo d'elezione in cui si svolge l'epopea di Don Alonso Chisciano spesso la cornice sonora di riferimento viene caricata di dati musicali spagnoli, come la parte del contrabbasso, affidata ad Eddie Gomez, in ”Man of la Mancha (I. Don Quixote)”. Questi elementi sono tuttavia trattati con parsimonia e quando compaiono sanno comunque svincolarsi dal manierismo calligrafico legato all'ambito territoriale che si vuol rappresentare, per farsi semplicemente colore, o al limite elemento evocativo.

Music from Man of La Mancha è un disco ricco di efficace e delicata muscolarità. La carica di energia che riesce a trasmettere è il risultato della perfetta fusione di vari fattori: sicuramente il poderoso tocco pianistico di Eliane Elias gioca un ruolo di prim'ordine, ma anche il notevole supporto, quasi materico e tangibilmente fisico, del suono del contrabbasso sia di Eddie Gomez che di Marc Johnson, unito alla plasticità ritmica di Jack DeJohnette e di Satoshi Takeishi sono elementi fortemente caratterizzanti del sound. La semplicità delle linee tematiche e il loro conseguente sviluppo definiscono un bell'esempio di scorrevolezza narrativa. L'intreccio delle parti dà luogo a suggestivi momenti di intensa delicatezza (come nel caso della ballad dedicata all'amata di Don Chisciotte, ”Dulcinea”), o a tranquillizzanti immagini oniriche del sognatore de La Mancha (”The Impossible Dream”).

In molte tracce dell'album Elias lascia emergere la sua origine brasiliana e lo fa caratterizzando i brani con delle suggestive ritmiche bossanovistiche (”To Each His Dulcinea”, ”I'm Only Thinking of Him”, ”The Impossible Dream” e ”A Little Gossip”), in altre è invece la Spanish tinge a stabilire il mood delle esecuzioni e la connotazione emotiva (”Man of La Mancha (I. Don Quixote)”, superbo il solo di batteria di DeJohnette così come poderoso è l'intera performance sonora, e ”The Barber's Song”). Non è esente la consolante esperienza ritmica del jazz waltz (”It's All the Same") con un ispirato, soffice e intenso insieme solo di Marc Johnson al contrabbasso, che richiama, anche se vagamente, a certe atmosfere riconducibili al trio di Bill Evans.

L'intero progetto è magistralmente suonato, possiede garbo ed eleganza, coniuga semplicità e raffinatezza, garbo ed energia. È un doveroso omaggio che il mondo del jazz tributa al genio di Miguel de Cervantes, che nel suo capolavoro assoluto, il Don Chisciotte della Mancia appunto, ha contrapposto l'utopia del sogno, della follia, della fantasia alla schiavitu' del dover essere, del dover fare, del comportamento stereotipato, conformista, alienato e privo di fantasia che la realtà ci impone.

Track Listing: To Each His Dulcinea; Dulcinea; What Does He Want of Me; The Barber's Song; 5. It's All the Same; I'm Only Thinking of Me; Man of La Mancha (I. Don Quixote); The Impossible Dream; A Little Gossip.

Personnel: Eliane Elias: piano; Eddie Gomez: bass; Marc Johnson: bass; Jack DeJohnette: drums; Satoshi Takeishi: drums; Manolo Badrena: percussions.

Title: Music from Man Of La Mancha | Year Released: 2018 | Record Label: Concord Music Group

About Eliane Elias
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Never More Here
Never More Here
By Dan McClenaghan
Read Lanzarote
Lanzarote
By Gareth Thompson
Read Strong Thing
Strong Thing
By Geannine Reid
Read Ocean in a Drop
Ocean in a Drop
By Geno Thackara