All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Steven Bernstein's Millennial Territory Orchestra: MTO Plays Sly

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Steven Bernstein's Millennial Territory Orchestra: MTO Plays Sly
Nel 2009, il Festival River To River di New York si stava preparando a celebrare il quarantesimo anniversario del raduno di Woodstock. Invitato a partecipare con la sua piccola-grande orchestra MTO, Steven Bernstein propose un tributo a Sly & The Family Stone. Dal punto di vista generazionale, Bernstein è troppo giovane per aver vissuto quegli anni, e l'epopea di Sly, in presa diretta. Tuttavia - stando a quanto lo stesso Bernstein racconta nelle note di copertina - tutta la sua infanzia trascorsa a Berkeley ha avuto, come colonna sonora, proprio la musica di Sly. Musica ascoltata, in verità, non tanto dai genitori dello stesso Bernstein, quanto dai loro vicini di casa - tipica famiglia prototipo della Berkeley di fine anni '60 (lui professore, lei artista, figlio fotografo per le Black Panthers) - e che filtrava attraverso le pareti per la gioia del piccolo Steven.

Date queste premesse, il mood complessivo dell'album non può essere che affettuoso. Qui non ci sono quegli stravolgimenti tipici di quando un jazzista affronta del materiale musicale. Per dire, la versione di "Family Affair" di Paul Weller è molto più distante dall'originale di quanto non lo sia questa di Bernstein (e a mio avviso anche più riuscita). Tuttavia ci sembra di capire che Bernstein non volesse appropriarsi della musica di Sly Stone per farne qualcos'altro. Molto più semplicemente (si fa per dire), Bernstein voleva suonare la musica di Sly Stone, festeggiarla e celebrarla in modo molto gioioso e rilassato (nella West Coast di qualche anno fa si sarebbe detto laid back). Con pochi momenti solistici, qualche divertissement (il banjo che introduce echi bluegrass), e ospitate illustri: l'organista ex Parliament-Funkadelic Bernie Worrell, il Living Colour Vernon Reid, il mago dei remix Bill Laswell.

Un album che scorre via piacevolmente, e che trova il suo culmine - grazie anche alla splendida voce di Martha Wainwright - in "Que Sera Sera".

Track Listing

1. Stand; 2. Family Affair; 3. Sly Notions; 4. Que Sera Sera; 5. M'Lady; 6. You Can Make It If You Try; 7. Everyday People; 8. Bernie Interlude; 9. Skin I'm In; 10. Sly Notions 2/Fun; 11. Time; 12. Thank You for Talkin' To Me Africa; 13. Life.

Personnel

Steven Bernstein (tromba); Curtis Fowlkes (trombone); Doug Weiselman (clarinetto, sax); Peter Apfelbaum (sax); Erik Lawrence (sax); Matt Munisteri (chitarra); Charles Burnham (violino); Ben Allison (contrabbasso); Ben Perowsky (batteria). Ospiti: Bernie Worrell (organo); Vernon Reid (chitarra); Bill Laswell (basso elettrico, mix); Sandra St. Victor (voce); Antony Hegarty (voce); Martha Wainwright (voce); Dean Bowman (voce); Shilpa Ray (voce).

Album information

Title: MTO Plays Sly | Year Released: 2013 | Record Label: Pizza Express Jazz Club Soho

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Strollin'
Monaco, Meurkens, Hoyson, Lucas
Aufbruch
J. Peter Schwalm / Markus Reuter
Cool With That
East Axis

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.