All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Russ Lossing: Motian Music

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Russ Lossing: Motian Music
Nato a Columbus, Ohio, nel 1960, Russ Lossing è un pianista che, anche proprio per anzianità di servizio, meriterebbe certo maggior fama di quella di cui gode. Influenzato dal lessico jazzistico come dai vari Bartok, Schönberg e John Cage (col quale ha anche intrattenuto un sia pur fugace rapporto personale), Lossing ha suonato con gente importante, fra cui, per diversi anni, quel Paul Motian alla cui musica questo album è dedicato.

In realtà, accanto al grande batterista scomparso ormai quasi otto anni fa, Lossing ha anche inciso due cd, Dreamer (Double Time) nel 2000 e As It Grows (Hatology) nel 2002, entrambi in trio con Ed Schuller al contrabbasso, dedicandogli già all'indomani della sua morte un primo album-tributo, il solitario Drum Music (Sunnyside, 2012).

Questo Motian Music recupera invece la dimensione del trio (in cui Motian, da sideman e co-leader, era maestro, com'è noto, da Bill Evans a Keith Jarrett, a Geri Allen) nella sua migliore accezione. Si parte con "Asia," lirico e vaporoso, elegantissimo, per passare subito dopo ad "Abacus," più diretto per quanto sempre di estrema raffinatezza (nonché vagamente jarrettiano, specie sul piano ritmico). Lungo questa doppia direttrice si muovono i successivi otto brani, con punte di eccellenza (in un album qualitativamente molto omogeneo, sia detto subito) per "Introduction," ottimamente articolato, "Etude," che, in doppia versione, intitolava a suo tempo (al plurale: Etudes) il primo album del glorioso trio di Motian con la citata Geri Allen e Charlie Haden, "Mumbo Jumbo" e "Jack of Clubs," particolarmente libero e arioso. Chiude una versione quanto mai distillata, a tratti persino un po' esangue, di "Psalm," forse la più nota pagina targata Motian, a sua volta elevata a titolo di un intero album, l'ECM dell'82 (in cui compariva peraltro anche "Etude," nonché "Boomerang") già con quello che sarebbe diventato il gruppo con ogni probabilità più significativo del batterista, il trio con Joe Lovano e Bill Frisell, più il citato Schuller e il sassofonista Billy Drewes.

Per fare ulteriore ordine nel materiale tematico, aggiungiamo che—a conferma di quanto appena detto—da lavori con Lovano e Frisell è tratta la bellezza di altri cinque temi qui inclusi ("Abacus," "Fiasco," "Introduction," "Mumbo Jumbo" e "Jack of Clubs"), mentre da Dance (ECM 1977), in trio con Charles Brackeen ai sassofoni e David Izenzon al basso, provengono i restanti due, "Asia" e appunto "Dance."

Disco, sia quel che sia, prezioso e di estremo buon gusto.

Track Listing

Asia; Abacus; Fiasco; Introduction; Boomerang; Dance; Etude; Mumbo Jumbo; Jack Of Clubs; Psalm.

Personnel

Russ Lossing: piano; Masa Kamaguchi: bass; Billy Mintz: drums.

Album information

Title: Motian Music | Year Released: 2019 | Record Label: Sunnyside Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Transmigration
Makram Aboul Hosn
Wrongs
Dan Pitt Quintet
Polaris
Greg Skaff
Sun Beans Of Shimmering Light
Wadada Leo Smith / Douglas Ewart / Mike Reed
Northwestern Songs
Arne Torvik
I Am Not A Virus
Jordan VanHemert
Braids
Sam Rivers

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.