All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Robin Eubanks Mass Line Big Band: More Than Meets the Ear

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Tornato alla piena attività discografica lo scorso anno con l'eccitante Klassik Rock -Vol. 1, Robin Eubanks pubblica ora un formidabile lavoro orchestrale con una band ricca di splendidi solisti e alcuni allievi dei suoi corsi. Dopo il Duemila il trombonista s'è dedicato prevalentemente all'insegnamento (all'Oberlin College, ma anche al Berklee College of Music e al New England Conservatory) restando a lungo assente dalla scena internazionale. Nel 2013 si è preso un anno sabbatico e ha pensato di riprendere alcune sue composizioni, orchestrarle, eseguirle con una big band e questo è il risultato: un modern mainstream avvincente e fantasioso, per niente appiattito sulle concezioni abusate di Thad Jones / Mel Lewis, Oliver Nelson o Quincy Jones.

Eubanks non è solo uno dei massimi trombonisti viventi (lo ricorderete con Steve Coleman, i Jazz Messengers di Art Blakey e Dave Holland) ma anche un eccellente arrangiatore e oggi conferma una scrittura di forte impatto, con momenti di marcata presenza ritmica e un variopinto caleidoscopio timbrico. Poderosi ensemble, giochi di sezione e interventi solistici si susseguono in modo incalzante con risultati davvero coinvolgenti. L'incisione è una delle ultime effettuata da Lew Soloff; tra gli altri solisti in evidenza vanno menzionati Antonio Hart al sax contralto, Marcus Strickland al tenore, Alex Sipiagin alla tromba, Glenn Zaleski al pianoforte e lo stesso leader che interviene spesso, con la consueta maestria. Insieme al trombone acustico, Robin Eubanks s'esibisce allo strumento elettrico con risultati degni di nota. È particolarmente evidente in "Blues for Jimi Hendrix" dove lo sentiamo rievocare l'avvincente enfasi del chitarrista.

Ma i brani degni di nota sono molti. In alcuni ritroviamo l'anomalo funk che animava i primi Five Elements di Steve Coleman ("Mental Images," "More Then Meets the Ear"), in altri colori ed esuberanze latine ("A Seeking Spirit"), in altri ancora seducenti percorsi timbrici ("Bill and Vera"), oppure brani che li racchiudono tutti, come "Metronome."
Che sia un disco particolarmente raccomandabile è piuttosto chiaro. Non fatevelo sfuggire.

Track Listing: More Than Meets the Ear; A Seeking Spirit; Full Circle; Bill and Vera; Mental Images; Metronome; Yes We Can-Victory Dance; Blues for Jimi; Cross Currents.

Personnel: Robin Eubanks: direzione, arrangiamenti, tromboni; Lew Soloff: prima tromba; Alex Sipiagin, Duane Eubanks, Aaron Janik: trombe; Jason Jackson: primo trombone; James Burton: trombone; Jennifer Wharton: trombone, tuba; Douglas Purviance: trombone basso; Antonio Hart, Alex Cummings: sax contralto; Marcus Strickland, Bobby Lavelle: sax tenore; Lauren Sevian: sax baritone; Glenn Zaleski: pianoforte; Mike King: organo; Boris Kozlov: contrabbasso, basso elettrico; Nate Smith: batteria; David Silliman: percussioni.

Title: More Than Meets The Ear | Year Released: 2016 | Record Label: Artist Share

About Robin Eubanks
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Listen

Jazz Near Boston
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Lost River
Lost River
By Geno Thackara
Read Tor & Vale
Tor & Vale
By Mark Sullivan
Read Woodstock
Woodstock
By C. Michael Bailey