All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

2

Lars Danielsson: Liberetto II

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Secondo album, con identico titolo, del quartetto del contrabbassista e violoncellista svedese, fortemente caratterizzato dalla presenza del talentuoso pianista Tigran Hamasyan, ma che si allarga a quintetto grazie a vari ospiti, il più incisivo dei quali (anche perché presente in più tracce) è Mathias Eick (nel precedente lavoro il suo posto era occupato da Arve Henriksen).

Il lavoro mostra continuità non solo con l'altro Liberetto ma, più in generale, con la musica che da qualche anno mette in scena Lars Danielsson, autore della quasi totalità delle composizioni: un felice mix di lirismo e atmosfere nordiche, dai temi quasi sempre immediatamente accattivanti sui quali i singoli operano con perizia espressiva e cura dei suoni. Una musica coerente con quello che ormai potremmo chiamare "ACT Style," del quale proprio Danielsson è uno degli alfieri ma che caratterizza, sebbene con modalità personali diverse, altri musicisti che fanno la fortuna dell'etichetta tedesca.

Uno stile che senza dubbio farà storcere la bocca a numerosi ascoltatori, che lo troveranno sdolcinato o datato, privo di sorprese o patinato, ma che ha indubbiamente una sua poetica e una propria genuinità, oltre a mettere in fila brani che uniscono l'appeal e l'originalità. Come "Passacaglia," semplice e immediato ma anche pensato originalmente come una ballad costruita su strutture barocche; o come "Africa," che trasfigura in forme altre i ritmi dell'antico continente; oppure come la suite in tre parti "Tima," " Blå" e "Violet," la parte più nordica del CD con "Grace" ed "Eliat," dominata dalla tromba di Eick.

Apprezzabile ma non molto personale la prova di Tigran, un musicista dal quale ci si attendeva di più quando, qualche anno fa, si affacciò sulla platea internazionale; ottimi comprimari John Parricelli e Magnus Öström, su tutti svetta però la bravura di Danielsson, che rischierebbe di rimanere soffocata da una sottovalutazione della sua musica: lo si ascolti al violoncello nel romantico "Miniature" e, subito dopo, al contrabbasso che imita strumenti esotici in "Africa," e basti da esempio per quanto di notevolissimo, ancorché misurato ed elegante, il musicista elargisce nel resto dell'ottimo lavoro.

Track Listing: Grace; Passacaglia; Miniature; Africa; I Tima; II Blå; III Violet; Swedish Song; Eilat; View From The Apple Tree; The Truth; Beautiful Darkness.

Personnel: Lars Danielsson: contrabbasso, violoncello, pianoforte, piano melody; Tigran: pianoforte, Fender Rhodes; John Parricelli: chitarra; Magnus Öström: batteria, percussioni, elettronica. Ospiti: Mathias Eick: tromba; Dominic Miller: chitarra; Cæcilie Norby: voce; Zohar Fresco: percussioni e voce.

Title: Liberetto II | Year Released: 2015 | Record Label: ACT Music

About Lars Danielsson
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Listen

Watch

Jazz Near Stockholm
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Sun Stone
Sun Stone
By Jack Bowers
Read Italian Songbook
Italian Songbook
By Nicholas F. Mondello
Read Remains of Echoes
Remains of Echoes
By Troy Dostert