All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Giancarlo Schiaffini, Errico De Fabritiis, Luca Tilli: Kammermusik

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Cinquantuno minuti di musica suddivisi in tredici tracce, nove delle quali improvvisate, due di Misha Mengelberg, una di Herbie Nichols—cioè di due icone della musica di ricerca—e l'ultima, a mo' di omaggio iconoclasta, nientemeno che ”O' Sole Mio”: questo il menù apparecchiato da Giancarlo Schiaffini in trio con due musicisti non facilmente etichettabili come il sassofonista Errico De Fabritiis, membro tra l'altro del gruppo Roots Magic, e il violoncellista Luca Tilli, formatosi all'improvvisazione con Tristan Honsinger.

Kammermusik, che esce per Setola di Maiale, è stato registrato nel novembre del 2017 e certamente tiene fede al proprio titolo per il modo in cui i suoni dei tre strumenti si intrecciano, per le dinamiche sempre contenute e per il ruolo del violoncello, che fa da filo conduttore. Questo clima favorisce la leggibilità delle trame anche nei brani improvvisati, i quali comunque contengono in filigrana una tematicità lirica.

Le modalità espressive variano di traccia in traccia e non sempre hanno la medesima immediatezza; si confrontino a mo' d'esempio le ultime tre ”Musik”: fluida la 6, nella quale il contralto di De Fabritiis procede narrativamente sul basso del violoncello e con il saltuario accompagnamento del trombone; puntillistica composizione di suoni la brevissima 7; inquieta, magmatica e cangiante la 8, nella quale De Fabritiis è al soprano che usa alla Roscoe Mitchell, Schiaffini offre al trombone mille forme espressive diverse e Tilli tiene la bussola dello sviluppo sonoro modificandone tempi e dinamica, anch'egli variando costantemente gli stilemi.

Appena meno poliedriche le riletture, con quella di Nichols -"Double Exposure" -che presenta il contrappunto di sax e trombone con il violoncello a fare da perno, la prima di Mengelberg—”A Bit Nervous”—che gioca con il titolo facendo ripetere il tema al trombone in modo variato ma sempre un po' surreale, la seconda—”Rumbone”—che ha forme più tradizionali e ”O' Sole Mio” che dissesta decisamente la canzone simbolo nazionale, facendone emergere il tema da un meditativo coacervo di suoni in libertà. Discorso a sé per ”Hommage”, dal chiaro impianto lacyano (che l'omaggio sia proprio al grande sopranista?) sia nel tema che la contraddistingue, sia nelle forme improvvisative.

Disco singolare per varietà di ispirazioni, Kammermusik è un godibilissimo esempio di libera improvvisazione.

Track Listing: Musik 1; Musik 2; Musik 3; Musik 4; Musik 5; Musik 6; Musik 7; Musik 8; Double Exposure; A Bit Nervous; Hommage; Rumbone; ‘O Sole Mio.

Personnel: Giancarlo Schiaffini: trombone; Errico De Fabritiis: soprano and alto saxophone; Luca Tilli: cello.

Title: Kammermusik | Year Released: 2018 | Record Label: Setola di Maiale

About Giancarlo Schiaffini
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Consequences
Consequences
By Jerome Wilson
Read Strandwal
Strandwal
By John Sharpe
Read Solo @70
Solo @70
By Karl Ackermann
Read Love & Liberation
Love & Liberation
By Ian Patterson
Read Adriana
Adriana
By Dan Bilawsky