1

Will Bernard: Just Like Downtown

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Will Bernard: Just Like Downtown A partire dalla fine degli anni novanta, ovvero dal tempo dei suoi esordi da leader, Will Bernard s'è caratterizzato per il contagioso groove della sua musica, in uno spettro di situazioni che va dalle contaminazioni contemporanee al classico organ trio, reso celebre da Jimmy Smith, Wes Montgomery o Jack McDuff.

A differenza di quanto ha fatto nel precedente Outdoor Living, intriso di suggestioni metropolitane, in questo nuovo disco Bernard rinnova il suo amore per l'organo hammond ampliando la formula standard con l'aggiunta di un sassofonista, che imbraccia talvolta il clarinetto basso.
Un inserimento, quest'ultimo, che offre qualche suggestione in più senza tradire il modello consolidato nella mente dei puristi. I suoi nuovi partner li ha scelti con cura: John Ellis s'è fatto notare per il lungo sodalizio con Charlie Hunter (pur collaborando con Norah Jones, Ron Miles, Kurt Elling ecc...), Brian Charette è tra gli organisti più apprezzati nell'area di New York mentre Rudy Royston è diventato celebre per il magistrale lavoro ritmico svolto con Bill Frisell, Ben Allison, Jason Moran, Tom Harrell e altri.

Il risultato è apprezzabile per la ricchezza delle situazioni in gioco, la padronanza tecnica, l'intenso groove e la freschezza di composizioni e arrangiamenti. Quasi tutti i temi sono del leader e, com'è prevedibile in questa situazione, sono dei blues ma Bernard ha l'intelligenza di non costruire percorsi scontati. In questo disco il suo stile ricorda un po' Grant Green: alla spiccata varietà ritmica e al fraseggio essenziale ma ricco di mordente associa un sound caldo e avvolgente.

Un disco quanto mai apprezzabile dunque che trova i momenti migliori nell'articolato "Safety Number" dal ricco mordente ritmico e nel successivo "Bali Hai." In questo e in altri brani ("Go West," "P.M. Gone") l'uso del clarinetto basso e della chitarra slide sanno infondere nuovi stimoli in una formula espressiva spesso abusata.

Track Listing: Dime Store Thriller; Go West; Sweet Spot; Dancing Days; Little Hand; Safety In Numbers; Bali Hai; Route 46; P.M. Gone.

Personnel: Will Bernard: chitarra; John Ellis: sax tenore, clarinetto basso; Brian Charette: organo; Rudy Royston: batteria.

Year Released: 2014 | Record Label: Posi-Tone Records | Style: Funk/Groove


comments powered by Disqus

Shop

More Articles

Read Numbers CD/LP/Track Review Numbers
by Mark Sullivan
Published: May 30, 2017
Read Copenhagen Live 1964 CD/LP/Track Review Copenhagen Live 1964
by Mark Corroto
Published: May 30, 2017
Read The Busker CD/LP/Track Review The Busker
by Glenn Astarita
Published: May 30, 2017
Read Pathways CD/LP/Track Review Pathways
by Jerome Wilson
Published: May 30, 2017
Read This Is Beautiful Because We Are Beautiful People CD/LP/Track Review This Is Beautiful Because We Are Beautiful People
by Matthew Aquiline
Published: May 29, 2017
Read Nigerian Spirit CD/LP/Track Review Nigerian Spirit
by James Nadal
Published: May 29, 2017
Read "Blood" CD/LP/Track Review Blood
by Dan McClenaghan
Published: June 14, 2016
Read "Heavy Dance" CD/LP/Track Review Heavy Dance
by Hrayr Attarian
Published: March 14, 2017
Read "Celestial Blues: Cosmic, Political and Spiritual Jazz 1970 to 1974" CD/LP/Track Review Celestial Blues: Cosmic, Political and Spiritual Jazz 1970...
by Jakob Baekgaard
Published: September 4, 2016
Read "Process And Reality" CD/LP/Track Review Process And Reality
by Mark Corroto
Published: February 24, 2017
Read "The Other Shore" CD/LP/Track Review The Other Shore
by John Sharpe
Published: September 26, 2016
Read "Oakland/Lisboa" CD/LP/Track Review Oakland/Lisboa
by John Sharpe
Published: August 19, 2016

Why wait?

Support All About Jazz and we'll deliver exclusive content, hide ads, hide slide-outs, and provide read access to our future articles.

Buy it!