All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Joe Locke: Love Is a Pendulum

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
L'alto livello dimostrato in decenni di attività da Joe Locke come vibrafonista e compositore, sta trovando ampia accettazione da parte di pubblico e critica. Le ultime incisioni -realizzate dopo l'ingresso nella scuderiia Motéma Music -hanno riscontrato alti consensi e molto più avviene per questo progetto: il più convincente, maturo e appassionante da lui realizzato.


Protagonista del disco è il suo ultimo quartetto comprendente i bravissimi Roberto Juan Rodriguez al pianoforte, Ricky Rodriguez al contrabbasso e Terreon Gully alla batteria, più l'aggiunta di eccellenti ospiti, come i sassofonisti Rosario Giuliani e Donny McCaslin, il chitarrista Paul Bollenback, il vocalist Theo Bleckmann e il percussionista Victor Provost.

Locke è un musicista aperto ad altre espressioni artistiche e non sorprende che il nucleo dell'incisione sia un'opera ispirata alla poesia Love Is a Pendulum di Barbara Sfraga. Questa e le altre composizioni presenti offrono la piena misura delle sue doti strumentali, di scrittura e leadership: la musica si sviluppa in quadri ora serrati ora distesi, coniugando una complessa articolazione formale con appassionanti interventi solisti. L'estetica di riferimento è un post bop avanzato che si snoda con sorprendenti mutamenti di clima, in un repertorio tanto eccentrico quanto intensamente lirico.

Alla cameristica introduzione di "Variation on Wisdom" (una rielaborazione interamente scritta di "Last Ditch Wisdom") segue il concitato "Love Is the Tide," caratterizzato da rapidi mutamenti ritmici e avvincenti assoli di Locke, Robert Rodriguez e Giuliani. Le sorprese si susseguono e non fa eccezione "Love Is a Planchette," con l'evocativa melodia introdotta dalla sequenza vocale di Bleckmann e seguita dai luminosi interventi di vibrafono, pianoforte e un finale in dissolvenza.
È ovviamente superfluo descrivere la sequenza di ogni brano. Ognuno dei cinque movimenti della suite evidenzia una sua peculiarità: si va dal suggestivo movimento interno alle tre sezioni di "Love Is a Pendulum" all'emozionante confronto tra i sassofoni di Giuliani e McCaslin in "Love Is Perpetual Motion." Altre suggestioni vengono dai tre brani che chiudono il disco, in particolare da "Embrace," una lirica rielaborazione di "Embraceable You" con Victor Provost protagonista.

In definitiva Love Is a Pendulum è un disco realmente avvincente, tra i più migliori pubblicati di recente.

Track Listing: Variation On Wisdom; Love Is The Tide; Love Is A Planchette; Love Is A Pendulum; Love Is Letting Go; Love Is Perpetual Motion; For Jesse Mountain; Last Ditch Wisdom; Embrace.

Personnel: Joe Locke: vibes; Robert Rodriguez: piano; Terreon Gully: drums; Ricky Rodriguez: acoustic and electric bass; Rosario Giuliani: alto saxophone (2, 5-8) and soprano saxophone (4); Donny McCaslin: tenor saxophone (6, 7); Victor Provost: steel pan (6, 9); Theo Bleckmann: voice (3); Paul Bollenback: guitar (1, 7).

Title: Love Is A Pendulum | Year Released: 2015 | Record Label: Motema Music

About Joe Locke
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Listen

Watch

Jazz Near New York City
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read No Place to Fall
No Place to Fall
By Mark Corroto
Read Cooper's Park
Cooper's Park
By Mike Jurkovic
Read Katarsis4
Katarsis4
By Vitalijus Gailius
Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan
Read Roma
Roma
By Mike Jurkovic
Read e-motion
e-motion
By Nicholas F. Mondello
Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky