All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

2

Giovanni Guidi: This Is the Day

Libero Farnè By

Sign in to view read count
Dopo City of Broken Dreams, edito sempre dalla ECM all'inizio del 2013, ecco il secondo disco del trio di Giovanni Guidi. All'ascolto di This Is the Day, registrato nell'aprile 2014 da Stefano Amerio, uno dei tecnici oggi prediletti da Manfred Eicher e non solo, si ha la precisa sensazione di trovarsi di fronte ad un'operazione tipicamente discografica; nel senso che il concepimento, le dinamiche e i messaggi sono necessariamente diversi non solo da quelli veicolati dalle altre formazioni di Guidi (soprattutto la Unknown Rebel Band, il precedente quintetto e il duo con Gianluca Petrella), ma molto probabilmente anche dalle inflessioni che possono emergere dalle esibizioni dal vivo dello stesso trio.

Tutti i brani sono di Guidi con esclusione dell'evocativo "Baiiia," scritto dal batterista, dello struggente "I'm Through with Love," lo standard di Livingstone/Malnek/Kahn, e di "Quizas quizas quizas" del cantautore cubano Osvaldo Farrés, già rivisitato più volte dal pianista di Foligno. Particolarmente rappresentativo fra i temi del leader, caratterizzato com'è da una melodia suadente e da un incedere avvolgente, è quello d'apertura, che viene ripreso con variazioni verso la fine del CD. Ne risulta un percorso di concentrazione estrema, coerente fin nei minimi particolari, caratterizzato come è da un meditato equilibrio fra materiale tematico, andamenti dinamici e qualità del suono.

Questi caratteri prevalenti determinano un ambito ritmico per lo più lento e pigro, una poetica intimista, a tratti sospesa, esente da esuberanti declamazioni; le atmosfere pensose tuttavia non risultano evasive, ma anzi innervate da una convinta determinazione. L'omogeneità dell'andamento del CD viene ravvivato da momenti o brani relativamente più mossi e scabri, per esempio "The Debate," che ricorda molto le problematiche elucubrazioni di Paul Bley, e il breve "Migration," dall'inquietante rumorismo.

Con un'interpretazione metaforica si potrebbe vedere in questo trio un'amichevole ma impegnata rimpatriata fra tre vecchi compagni di strada, che disquisiscono a bassa voce, pacatamente, evitando di sovrastarsi l'un l'altro. Ripercorrono proprie esperienze del passato con senso critico e un po' di nostalgia; affrontano nuove situazioni stimolate dalla contingente attualità con un certo distacco, cercando di formulare analisi, ipotesi e connessioni condivise. Ma ogni tanto si verifica un sussulto, una divergenza da parte di uno di loro (per lo più il leader che conduce il dialogo, ma a volte anche il focoso e propositivo Lobo), che si lascia andare, solo per un istante, a critiche lapidarie ma abrasive, a decise affermazioni.

Track Listing: Trilly; Carried Away; Game of Silence; The Cobweb; Baiiia; The Debate; Where They'd Lived; Quizas quizas quizas; Migration; Trilly var.; I'm Through with Love; The Night It Rained Forever.

Personnel: Giovanni Guidi: piano; Thomas Morgan: contrabbasso; Joäo Lobo: batteria.

Title: This Is the Day | Year Released: 2015 | Record Label: ECM Records

Tags

Watch

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Live Reviews
Album Reviews
Live Reviews
Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Read more articles

Related Articles

Read Live at I.C.U.U. Album Reviews
Live at I.C.U.U.
By Karl Ackermann
June 16, 2019
Read 789 Miles Album Reviews
789 Miles
By David A. Orthmann
June 16, 2019
Read Follow Me Album Reviews
Follow Me
By Roger Farbey
June 16, 2019
Read You Get What You Give Album Reviews
You Get What You Give
By Ljubinko Zivkovic
June 16, 2019
Read Play The Bird And The Bee Album Reviews
Play The Bird And The Bee
By Dan Bilawsky
June 15, 2019
Read Appleblueseagreen Album Reviews
Appleblueseagreen
By Dan McClenaghan
June 15, 2019
Read The Rolling Thunder Revue: The 1975 Live Recordings Album Reviews
The Rolling Thunder Revue: The 1975 Live Recordings
By Doug Collette
June 15, 2019