All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Amir ElSaffar Two Rivers Ensemble: Inana

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Il fatto che l'intestatario del disco si chiami Amir ElSaffar, il suo stesso titolo (Inana è un'antica divinità sumera) e il nome del gruppo che l'ha realizzato potrebbero far pensare a un CD molto spinto sul pedale dell'etnico. Il che non è, almeno non in maniera prevalente: dati umori sono di fatto circoscritti alle timbriche (su cui peraltro non si indulge più di tanto) di oud e bouzouki, alle provenienze geografiche di metà gruppo e a larghi segmenti del trittico finale, a cui fra l'altro si limitano (specificatamente in "Journey to the Underworld" e "Venus, the Morning Star") gli interventi vocali di ElSaffar. Il quale, d'altro canto, è un chicagoano di madre americana e padre iracheno, laddove sia Zafer Tawil che Tareq Abboushi sono palestinesi trapiantati a New York. Il gruppo è poi completato da altri tre musicisti attivi da anni nella grande mela, il sassofonista norvegese Ole Mathisen, il contrabbassista di origini partenopeo-portoricane (ma nato nello stato di New York) Carlo DeRosa, e Nasheet Waits, figlio d'arte (suo padre è Freddie Waits, com'è noto) oltre che unico new yorker di nascita.

Fatta quest'ampia premessa, entriamo nel merito della musica, sottolineandone anzitutto il livello, ovunque notevole (magari una lieve flessione si registra proprio sul finire). C'è un chiaro disegno d'insieme a sottintendere il lavoro (i brani sono del resto tutti del trombettista e leader), una costruzione solida e palpabile, un'unità d'intenti che si avverte tanto nei collettivi che fissano le varie "stazioni" anche in seno al singolo brano, quanto nelle sortite solistiche, più o meno a briglia sciolta ma comunque sempre del tutto conseguenti. Ci sono momenti di maggior corpo e altri quasi cameristici (per esempio nei consecutivi "Lady of Heaven" e "Infinite Variety"), ma che l'entità che li informa e sorveglia sia una non è mai in dubbio. Altro carburante per le dissestate (soprattutto presunte tali) sorti del jazz contemporaneo è quindi servito.

Track Listing: Dumuzi's Dream; Venus, the Evening Star; Inana's Dance (I, II, III); Inana's Dance (IV); Lady of Heaven; Infinite Variety; Journey to the Underworld; Venus, the Morning Star; Al-Badia.

Personnel: Amir ElSaffar: trumpet, vocal, santoor; Ole Mathisen: tenor and soprano saxophone; Zafer Tawil: oud, percussion; Tareq Abboushi: buzuq; Carlo DeRosa: bass; Nasheet Waits: drums.

Title: Inana | Year Released: 2011 | Record Label: Pi Recordings

About Amir ElSaffar
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read No Place to Fall
No Place to Fall
By Mark Corroto
Read Cooper's Park
Cooper's Park
By Mike Jurkovic
Read Katarsis4
Katarsis4
By Vitalijus Gailius
Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan
Read Roma
Roma
By Mike Jurkovic
Read e-motion
e-motion
By Nicholas F. Mondello
Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky