All About Jazz

Home » Articoli » CD/LP/Track Review

0

Ciro Longobardi, Michele Rabbia, Daniele Roccato: In Nomine. Thinking of Giacinto Scelsi

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Una meravigliosa architettura sonora, ora suggestivamente evocativa, ora sorprendentemente scoppiettante, ora complessa e introversa, sempre tuttavia limpida e austera, finanche nei momenti più magmatici e liberi: questo è In Nomine, opera di tre musicisti coraggiosi e dallo sguardo aperto, che guardano avanti ma -come riporta il sottotitolo -lo fanno pensando al grande compositore novecentesco Giacinto Scelsi.

Sia chiaro che questo non è un disco di Scelsi, anche se ha senza dubbio più di un piede nella musica contemporanea; da lui prende spunti diretti e, soprattutto, ispirazioni indirette, che tuttavia provengono anche da altri autori del genere, quali quelli riportati negli special thanks: Alessandro Sbordoni (che peraltro cura anche le note dell'album), Alvin Curran, Giancarlo Schiaffini, Michiko Hirayama (artista che con Scelsi ha collaborato e della sentiamo la voce registrata nella traccia a lei dedicata). È vero che il primo brano, che intitola il CD, rimanda a un omonimo brano di Scelsi e che le atmosfere meditative e il lavoro sul suono che caratterizza l'intero lavoro ne richiamano gli orizzonti artistici, ma appunto perché In Nomine è soprattutto un'opera con la mente a Scelsi.

Gli esiti di questo "approccio mentale" è mirabile, grazie anche alla maestria dei tre protagonisti, che si muovono abbracciando stilemi a cavallo tra la contemporanea e il jazz, quindi traendo dagli strumenti sonorità ora classiche, ora inusitate, in taluni casi persino "sporche," con risultati tuttavia sempre nitidissimi. A esempio delle prime può essere preso "Octobre," liricamente condotto dal contrabbasso di Daniele Roccato, con il pianoforte di Ciro Longobardi a sottolineare il ritmo e le percussioni di Michele Rabbia a colorare lo sfondo; a esempio delle seconde si può invece ascoltare il successivo "Mirage," dove le voci di tutti e tre i protagonisti si alternano in una composizione frammentaria e fondamentalmente incentrata sui ritmi; a esempio delle ultime si presta infine "Eufonia," ove in modo più caotico, ma sempre con coerenza, si intrecciano drammatici suoni metallici e percussioni, anche pianistiche.

Splendido lavoro che una volta di più smentisce il luogo comune della scarsa fruibilità della musica contemporanea.

Track Listing: In Nomine; Aath; Octobre; Mirage; Cyann; Eufonia; Le tre figure; Le grande ventre; Kroof; Michiko; Spirale; Incantesimo.

Personnel: Ciro Longobardi: piano, organ, samples; Daniele Roccato: bass; Michele Rabbia: percussions, electronics.

Title: In Nomine. Thinking of Giacinto Scelsi | Year Released: 2017 | Record Label: Stradivarius

Tags

comments powered by Disqus

Related Articles

Read Subtle Disguise CD/LP/Track Review
Subtle Disguise
by Dan Bilawsky
Published: October 18, 2018
Read Introverted Cultures CD/LP/Track Review
Introverted Cultures
by Karl Ackermann
Published: October 18, 2018
Read Flyway CD/LP/Track Review
Flyway
by Geannine Reid
Published: October 18, 2018
Read Crime Zone CD/LP/Track Review
Crime Zone
by Chris Mosey
Published: October 18, 2018
Read Begin the Agora CD/LP/Track Review
Begin the Agora
by Jack Bowers
Published: October 17, 2018
Read Time Like This CD/LP/Track Review
Time Like This
by Glenn Astarita
Published: October 17, 2018
Read "Old Songs" CD/LP/Track Review Old Songs
by Geno Thackara
Published: November 5, 2017
Read "The Way Home" CD/LP/Track Review The Way Home
by Joe Gatto
Published: November 23, 2017
Read "Happy Fire - New Kind of Jazz" CD/LP/Track Review Happy Fire - New Kind of Jazz
by Troy Dostert
Published: April 16, 2018
Read "Traveler" CD/LP/Track Review Traveler
by Mark Sullivan
Published: May 14, 2018
Read "Live In Geneva" CD/LP/Track Review Live In Geneva
by John Sharpe
Published: January 4, 2018
Read "Nightconcert" CD/LP/Track Review Nightconcert
by Mike Jurkovic
Published: July 13, 2018