All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Peo Alfonsi: Il velo di Iside

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Peo Alfonsi: Il velo di Iside
Musicista di grande sensibilità sullo strumento e visionarietà creativa in campo compositivo, il sardo Peo Alfonsi aveva esordito a proprio nome su Egea quattro anni fa con Itaca e oggi riprende quelle ispirazioni, allarga l'organico - diversificandolo di brano in brano - e tenta, con la musica, di aprire squarci nel velo che - come nel mito di Iside cui è intitolato il lavoro - ci rende tanto spesso impossibile cogliere le cose più belle e i momenti più importanti della nostra vita.

Aldilà delle ambizioni poetiche, Alfonsi dedica a questa ricerca quattordici composizioni originali, tutte piuttosto brevi, omogenee nello stile ma sensibilmente diverse nelle atmosfere, grazie anche al continuo mutamento della formazione: di sapore quasi country l'apertura, in quartetto, dominata da Alfonsi supportato da Maiore, in cui già comincia a farsi spazio Gregory; più "mediterranea" la successiva "La danza," con Mirabassi e la viola della Vicentini che si aggiungono, mentre Gregory si fa protagonista su livelli espressivi davvero mirabili; sospesa e magica "Angel," ove i fiati vengono sostituiti dalla fisarmonica di Beccalossi; e via inanellando piccole scene narrative ora lievi e descrittive, ora drammaturgicamente più intense.

Per esemplificare la versatilità di Alfonsi, si ascolti il primo solo di chitarra, "Inarritu", dal sapore di flamenco pur su toni intimisti, e il successivo "Il velo di Iside," dall'atmosfera invece quasi metheniana, cui segue un mediterraneissimo (e delizioso) duetto tra lui e Mirabassi ("Nana per Pico") e un brano tipicamente latinoamericano ("Pico-Tico"): una variazione continua di scena che non mette mai a rischio la cifra del lavoro e che perciò a maggior ragione testimonia la qualità di un CD dalle tessiture preziose e accurate, perfettamente interpretato da tutti i protagonisti, tra i quali merita menzionare, accanto al leader, soprattutto l'indispensabile Maiore e il lirico Gregory, raramente così luminosamente espressivo.

Track Listing

1. 22 Brooklyn Terrace - 4:23; 2. La danza - 4:21; 3. Angel - 4:19; 4. Niana - 2:26; 5. Fraintendimenti - 4:00; 6. Poi passa - 3:58; 7. Sulle dune - 5:01; 8. Inarritu - 3:20; 9. Il velo di Iside - 4:41; 10. Nana per Pico - 2:59; 11. Pico-Tico - 1:50; 12. Routine #6 - 3:43; 13. Versi Itaca - 4:46; 14. Terra bagnata - 2:30. Tutte le composizioni sono di Peo Alfonsi.

Personnel

Peo Alfonsi (chitarre), Gabriele Mirabassi (clarinetto), Kyle Gregory (tromba, flicorno), Salvatore Maiore (contrabbasso, violoncello), Francesco Sotgiu (percussioni, violino), Fausto Beccalossi (fisarmonica), Maria Vicentini (viola).

Album information

Title: Il velo di Iside | Year Released: 2013 | Record Label: Egea Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

A Congregation of Folks
Daniele Germani
Push The Limits
Ben Patterson
Old Friends
Mark Winkler
Home at Last
Amit Friedman
Entendre
Nik Bärtsch
soundz offfe drzk wähuh
EUPHORIUM_freakestra
Hemingway
Johnny Gandelsman

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.