All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Maria Monti: Il bestiario

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Il vinile originale della Ri-Fi è stato per anni uno di quegli oggetti mitici per collezionisti della musica italiana di ricerca. Ora la Unseen Records lo ristampa per la prima volta in CD a edizione limitata, rimasterizzato da Taylor Deupree.

È Il bestiario di Maria Monti, anno di grazia 1974, esempio fulgido di canzone/cabaret/sperimentale, di quel cantautorato artsy che univa politica e satira sociale, teatro e musica. I testi del disco, surreali, sono del discusso poeta Aldo Braibanti, gli arrangiamenti del grande Alvin Curran [qui nei suoi anni romani di Musica Elettronica Viva] con il contributo di Steve Lacy al sax soprano.

Cantante, autrice, ma anche attrice conosciuta e di talento [ha recitato con Leone e Bertolucci], la Monti si è formata nei cabaret milanesi e ha ottenuto notorietà accanto all'allora compagno Giorgio Gaber, ma al coté popular ha associato progressivamente frequentazioni più d'avanguardia [la collaborazione con Carmelo Bene e Sylvano Bussotti, ad esempio] e un continuo intreccio con le vicende cantautorati degli anni Settanta.

Il disco è certamente bizzarro, ma la Monti canta molto bene e il rapporto tra melodie sognanti, testi visionari e interventi sonici stranianti diventa presto molto affascinante anche per un ascoltatore di quasi quarant'anni più tardi.

Un piccolo gioiello da riscoprire.

Track Listing: 01. Il Pavone; 02. Dove; 03. No No No No; 04. Il Serpente Innamorato; 05. Lo Zoo; 06. L'uomo; 07. I Camaleonti; 08. La Pecora Crede Di Essere Un Cavallo; 09. Il Letargo; 10. Aria, Terra, Acqua e Fuoco.

Personnel: Maria Monti (voce); Alvin Curran (sintetizzatori, arrangiamenti); Steve Lacy (sax soprano); Luca Balbo, Tony Ackerman (chitarra); Roberto Laneri (sax baritono).

Title: Il bestiario | Year Released: 2013 | Record Label: GoMedia PR

About Steve Lacy
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related