All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Valentina Monti, Diber-Dagmar Benghi, Corrado Gambi: If I Had My Way I'd've Been a Killer

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Valentina Monti, Diber-Dagmar Benghi, Corrado Gambi: If I Had My Way I'd've Been a Killer
Questo lavoro è la rielaborazione originale per CD di un lavoro teatrale che ha debuttato nel 2013 al festival emiliano Crossroads col titolo "If I Had My Way I'd've Been a Killer." Una produzione dalla Compagnia Teatrale della Luna Crescente di Imola e dal Combo Jazz Club per celebrare la figura artistica e politica di Nina Simone.
I principali protagonisti -come ideatori del progetto, interpreti, esecutori e arrangiatori -sono il tastierista e il chitarrista Diber e Dagmar Benghi, la cantante Valentina Monti e l'attore e regista Corrado Gambi in qualità di voce narrante.

Il disco non è la diretta trasposizione dello spettacolo. "Ci siamo accorti -dicono gli autori -di avere materiale adatto perchè vivesse anche solo su supporto discografico... Anzi, giocando la scommessa di riuscire a rendere le suggestioni più teatrali e visive, con l'utilizzo del solo sonoro." Non abbiamo assistito alla rappresentazione e non possiamo fare comparazioni ma il lavoro discografico risulta pienamente autosufficiente e celebra la cantante afro-americana in un suggestivo percorso che unisce brani musicali e cantanti, frammenti di interviste, registrazioni originali degli anni sessanta, testi recitati per rievocare il vissuto sociale e politico dell'artista.

Com'è noto Nina Simone (nome d'arte di Eunice Kathleen Waymon) è stata una figura di primo piano nelle lotte degli afro-americani per i diritti civili e la passione di quegli anni emerge dai "solchi digitali" anche senza l'uso di video, grazie alla magia dell'evocazione. Un ruolo di primo piano lo svolge la cantante Valentina Monti, già allieva di Diana Torto, che rilegge con trasporto i temi della Simone in una cornice musicale che spazia da intensi blues ("Backlash Blues") a lirici temi come "Why? The King of Love Is Dead" ispirata all'assassinio di Martin Luther King. Sul versante strettamente musicale i momenti suggestivi sono molti, grazie anche agli interventi dei bravi Dagmar Benghi alla chitarra elettrica e Diber Benghi al pianoforte e tastiere.
Prodotto in proprio, il CD si può richiedere alla Compagnia Teatrale della Luna Crescente ([email protected]).

Track Listing

KKK / Mississippi Goddam; Four Women; Democracy; Backlash Blues; Why? The King of Love Is Dead; Come Ye; X; To Be Young Gifted and Black; Flo Me La; Ain't Got No / I Got Life; Revolution.

Personnel

Valentina Monti: voce; Diber Benghi: tastiere; Dagmar Benghi: chitarra; Corrado Gambi: voce narrante; Maurizio Piancastelli: tromba; Roberto Rossi: percussioni o batteria.

Album information

Title: If I Had My Way I'd've Been a Killer | Year Released: 2015 | Record Label: Self Produced

Post a comment about this album

Watch

Tags

View events near Bologna
Jazz Near Bologna
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop Amazon

More

This Song Is New
Lorne Lofsky
Blue Lotus
The New Muse 4Tet
Garden Of Jewels
Ivo Perelman Trio
Virtual Birdland
Arturo O'Farrill

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.