All About Jazz

Home » Articoli » General Articles

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

I 10 CD nel CD-Player di... Matteo Bortone

Vincenzo Roggero By

Sign in to view read count
01. Tigran Hamasyan -Luys I Luso (ECM -2015).
Una delle ultime uscite che preferisco; per la scrittura, ma soprattutto per l'atmosfera cupa che mi tiene inchiodato. Molto poetico e ipnotico.

02. Keith Jarrett -Life Between the Exit Signs (Vortex -1967).
A mio avviso il miglior album di Jarrett, il suo primo da leader, non aveva neanche trent'anni. In trio con Charlie Haden e Paul Motian, è il Jarrett che preferisco e la formazione che amo di più. "Love No 1" è uno dei miei brani preferiti. 

03. Hobby Horse -Eponymous (Parco della Musica -2013).
Una delle band più interessanti in Italia, sia per le particolarità dei singoli che per il suono di gruppo! Suonano insieme veramente e il repertorio è interessantissimo.

04. Gabriel Kahane -Where Are the Arms (2nd Story Sound Records -2011).
Più che per il suo modo di cantare, che non trovo così irresistibile, mi attira molto la scrittura. Si tratta di songs ma con arrangiamenti ricercati e interessanti, intro o outro che rimandano a una scrittura orchestrale contemporanea. 

05. Erykah Badu -But You Can't Use My Phone (Motown/Control Freaq -2015). 
Un mixtape registrato in poco tempo. I suoni delle "beatbox" sono stupendi e la prima suite è altrettanto stupenda. 

06. Michele Rabbia -Dokumenta Sonum (CAM JAZZ -2013).
Michele è, a mio avviso, uno dei musicisti più interessanti e originali che abbiamo in Italia, unico nel linguaggio e nella ricerca sonora sia nell'elettronica che nell'esecuzione alle percussioni. La prima volta che l'ho visto suonare in solo non ho dormito per due giorni. Questo CD/DVD è molto bello,il binomio con il video è interessatissimo, in particolare "Generation."

07.Glenn Gould -Bach: Variazioni Goldberg 1955 (Sony -1992).
Comprato quasi per caso, ormai è una delle opere per pianoforte che amo di più. L'edizione che ho comprato è un doppio CD in cui ci sono le Variazioni nel 1955 e nel 1981. 

08. Sonny Rollins -Sonny Meets Hawk (RCA -1963). 
La modernità e la tradizione insieme, rispetto l'uno per l'altro e l'influenza reciproca senza perdere la propria personalità. Unico, e i soli di Paul Bley sono strabilianti, soprattutto in "All The Things You Are" che potrei riascoltare tutti i giorni! 

09. Johann Sebastian Bach -Messa in Si minore. John Eliot Gardiner (Deutsche Grammophon -2012). 
Un mese fa un amico mi ha invitato alla nuova Philarmonie di Parigi ad ascoltare questa messa di Bach; non la conoscevo per niente ma da allora non ho smesso di ascoltarla. 

10. Led Zeppelin -IV (Atlantic -1971). 
Per me uno dei migliori dischi di sempre. Dalla copertina alle canzoni. Lo potrei ascoltare anche tutti i giorni.

Foto
Caterina Di Perri.

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles