All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Hush Point: Hush Point III

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Hush Point: Hush Point III
Hush Point è un quartetto cooperativo operante a New York che ha pubblicato un primo disco, omonimo, nel 2013 e un secondo l'anno successivo (Blues and Reds Sunnyside). In questo terzo capitolo conferma l'identità stilistica di fondo, che colloca la tensione sperimentale in un quadro espressivo di derivazione West Coast. Da quel composito universo musicale e geografico, il quartetto riprende la dimensione (allora) più innovativa, scegliendo la formula pianoless che caratterizzò i gruppi di Gerry Mulligan e di Ornette Coleman (che, come sappiamo, iniziò in California) e la tensione sperimentale che animava i trii di Jimmy Giuffre.

Autore di quasi tutte le composizioni, il quasi settantenne John McNeil è il veterano dell'ensemble: è un pregnante trombettista che debuttò con Horace Silver ed ha alle spalle una ricca carriera in veste di leader e sideman in orchestre famose (Gerry Mulligan, Thad Jones Mel Lewis Remembered). I partner sono più giovani di venti o trent'anni (Kobrinsky) ma condividono con passione il progetto che rievoca affabili sonorità West Coast e privilegia soluzioni contrappuntistiche senza restane prigioniero.

I primi due brani sono deliziosamente retrò ("Wilbur" è un tributo a Wilbur Harden), grazie alla chiarezza melodica e al frizzante dinamismo ritmico ma in qualche brano successivo (nei tre temi di "Suite," soprattutto) troviamo soluzioni liberamente improvvisate. Avvincenti si rivelano la sonorità complessiva della formazione (originale la scelta di riprendere il C Melody Sax), il vivace interplay con la sezione ritmica e il contrasto tra l'incisiva tromba di McNeil e la fragranza sonora di Udden, che ricorda Warne Marsh e Jimmy Giuffre.

Una formazione che merita attenzione: ha trovato una ricca sintesi tra la sensibilità contemporanea e un momento particolarmente creativo del jazz anni cinquanta, spesso ingiustamente trascurato.

Track Listing

Rhythm Method; Wilbur; It's a Pocketbook; Azmari Bar; PG-13; Suite: Cautiously Pessimistic, More Than You Know, Snappy; Journey's End.

Personnel

Jeremy Udden: alto saxophone, C-Melody saxophone; John McNeil: trumpet; Aryeh Kobrinsky: bass; Anthony Pinciotti: drums.

Album information

Title: Hush Point III | Year Released: 2017 | Record Label: Sunnyside Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Strollin'
Monaco, Meurkens, Hoyson, Lucas
Aufbruch
J. Peter Schwalm / Markus Reuter
Cool With That
East Axis

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.